Tempo di lettura: 3 Minuti

Radio Triade una radio per tutti

Radio Triade una radio per tutti

In un paesino lombardo va in onda la prima web radio intergenerazionale. A Tradate, un paese della Lombardia, sono gli anziani ad essere sotto i rifle

Italia paese di anziani: prima di noi solo il Giappone
Riapre l’Università del tempo libero
Noi e la povertà: giovani sempre più squattrinati a causa (anche) dello Stato

In un paesino lombardo va in onda la prima web radio intergenerazionale.

A Tradate, un paese della Lombardia, sono gli anziani ad essere sotto i riflettori. Infatti da tempo stanno lavorando a una web radio che sta prendendo vita. Si chiama Web Radio Tradate ed è il frutto di un progetto intergenerazionale.

Due anni fa iniziava il piano di digitalizzazione per gli anziani che vede coinvolti volontari dalle scuole superiori del loco.

I ragazzi si sono impegnati nel tenere due lezioni pomeridiane a settimana sull’utilizzo di tablet, computer, social network e della tecnologia in generale. La classe a cui si rivolgono è composta da 40 alunni, tutti molto entusiasti. Il percorso intrapreso è approdato nella nascita di questo nuovo progetto che ha come obiettivo il divertimento e la battaglia contro la solitudine, che spesso questa fascia di età affronta.

Il sindaco Laura Cavallotti spiega la riuscita di questo percorso: “Le scuole si sono appassionate a questi incontri tra ragazzi e anziani. Ormai abbiamo ottantenni che girano con il tablet per il paese in cerca di notizie sulla città”.

“Non possiamo andare in onda con la musica, ci costerebbe troppo in diritti. La nostra sarà un radio parlata”. Queste, invece, le parole di Aldo Cipolli, coordinatore della piattaforma, presentando la radio.

Ma andiamo a vedere chi saranno alcune dei dj e che argomenti tratteranno.

Uno dei primi a prenotarsi per uno spazio radiofonico è Giuliano Patracchini, che all’età di 77 anni ha voglia di mettersi alla prova e far conoscere, attraverso il suo programma le tradizioni e le feste del suo rione. Lui vive a Ceppino, l’ultimo quartiere nato a Tradate ed è abitato da una colonia di veneti.
Poi troviamo Renata Tedesco: ha 75 anni e tanta voglia di imparare e condividere la sua passione per la cucina. “Mi piacerebbe registrare delle trasmissioni dove parlare della cucina dei nostri nonni. Magari con le ricette più antiche del territorio”.
Fra i giovani volontari c’è Marco, 19 enne che vorrebbe partecipare all’iniziativa “parlando di animali maltrattati”.
Gli argomenti trattati spazieranno dalla salute alla cultura, dalle iniziative del luogo ai consigli sulle badanti.

La prima puntata, disponibile in podcast, è stata dedicata alla cultura. Un appassionato di letteratura locale, Emilio Baroffio, ha tradotto alcuni passi della Divina Commedia in dialetto lombardo e questo, ci racconta la sindaca, ha molto divertito il pubblico.

Per tenere aggiornati i loro ascoltatori è stata creata una pagina Facebook, in cui verranno pubblicati i vari aggiornamenti e la programmazione.

Di Chiara Caporali

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0