Tempo di lettura: 3 Minuti

Multato il ragazzo che spacciava merendine

Multato il ragazzo che spacciava merendine

Dopo aver vinto un premio per il suo spirito imprenditoriale, riceve una multa di 5000€ per aver venduto merendine nei corridoi della scuola. #FacceCa

Ginnastica artistica: perché praticarla?
È la fine del Piper? Ora finisce all’asta
Gli studenti italiani hanno scarse capacità motorie

Dopo aver vinto un premio per il suo spirito imprenditoriale, riceve una multa di 5000€ per aver venduto merendine nei corridoi della scuola. #FacceCaso.

Ve lo ricordate il ragazzo sospeso perché spacciava merendine a scuola (Spaccia merendine e vince una borsa di studio)? Bene, in due anni di commercio nei corridoi del suo istituto, durante l’intervallo, ha guadagnato 4800 euro. Soldi che stando a quanto deciso dai vigili urbani di Moncaliero, dovrà restituire per intero pagando una multa di 5 mila 176 euro.

La Fondazione Einaudi gli aveva assegnato un premio di 500 euro per lo spirito imprenditoriale, oggi, a distanza di mesi, la storia ha preso tutta un’altra piega. Dopo la sospensione di 15 giorni, un sei in condotta e un gran parlare di questa vicenda, si pensava che le punizioni fossero finite.. invece, il 17 novembre scorso, gli agenti della municipale gli hanno perquisito lo zainetto, prendendo nota di tutto e presentandogli, a tempo debito, la multa salata. Il papà del ragazzino ha ottenuto il sostegno legale dell’avvocato, nonché ex Procuratore, Bruno Tinti che con il suo collega Gianmaria Nicastro, si è fatto carico di seguire le disavventure legali del ragazzo.

“Questo giovane è il figlio di una famiglia modesta. Ma non si è mai abbattuto e ha cercato un modo di aiutare la sua famiglia. Ha trovato un’opportunità che non dava fastidio a nessuno. E l’ha sfruttata. Mi torna in mente la frase di chi diceva che, nel nostro Paese anche uno come Bill Gates sarebbe ancora nel suo garage” ha detto Tinti. Tu che ne pensi? #FacceCaso.

Di Francesca Romana Veriani

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0