Tempo di lettura: 2 Minuti

Taxi in sciopero? Uber offre tariffe folli

Taxi in sciopero? Uber offre tariffe folli

Nella giornata di sciopero nazionale dei tassisti, contro le nuove misure di un decreto legge che favorirebbero la società privata e gli Ncc, Uber non

Reply asap, un’app per fa rispondere i figli al cellulare
Webschool: il software che rivoluziona la didattica Italiana
Teramo: aggressione all’Itis di Giulianova

Nella giornata di sciopero nazionale dei tassisti, contro le nuove misure di un decreto legge che favorirebbero la società privata e gli Ncc, Uber non appare certo come un valido mezzo alternativo…

Se c’è una cosa davvero social, per quanto riguarda la mobilità cittadina, è l’app americana Uber, che spopolando dagli Stati Uniti ha conquistato enormi fette di mercato nel mondo, nonostante le forti resistenze che ancora oggi ci sono in molti paesi ( come il nostro ) da parte delle categorie del settore. Infatti l’offerta standard, da noi ferma ai soli titolari di Ncc, permette a chiunque sia proprietario di un auto cinque porte di fare da autista, al prezzo che si vuole, dando una piccola quota a Uber stesso.

In Italia la difesa da parte dei tassisti, che si sono sentiti molto minacciati, ha funzionato finora, ma oggi si è comunque verificato uno sciopero, causa novità politiche, che sembrerebbero a favore dell’app nera. Quindi un’assenza in massa delle vetture bianche sulle nostre strade, con gli autisti a protestare sotto le sedi governative delle varie città, come muoversi quindi senza prendere i mezzi, e soprattutto andare alla stazione? Rivolgendosi a Uber, appunto, che in Italia ha come autisti veri Ncc, non essendo sottoscrivibile da tutti, ma c’era un piccolo problema: approfittandosi della situazione i prezzi delle corse sono lievitati a dismisura!

Senza nessun controllo che stabilizzasse i prezzi, prenotare un trasporto, ad esempio dal centro di Roma all’aeroporto di Fiumicino ( Cfr. il Tweet ) è arrivato a costare la bellezza di 138 euro, quando le tariffe comunali dei taxi ne fanno corrispondere circa 48 euro, cosiddetto prezzo fisso. A Milano, altra grande città per i trasporti, stessa cosa se non peggio, con picchi di 463 per raggiungere Malpensa, tariffa dei taxi 95 euro.

Questo aumento paradossalmente è previsto dall’app, con la tariffa chiamata “dinamica”, ossia crescita del prezzo in modo percentuale alla richiesta; rimane quindi un meccanismo internazionale, ma certo Uber non si fa come alleati i clienti, soprattutto in una fase così delicata della propria permanenza italiana.

Di Umberto Scifoni

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0