Tempo di lettura: 2 Minuti

Forse Flixbus sarà salvo

Forse Flixbus sarà salvo

Dopo le numerose proteste in merito al decreto approvato in Senato, che bloccava le compagnie di pullman dinamiche e low cost, ecco la svolta in posit

Appello dal Cile: No màs acoso sexual!
Vero è la nuova app del momento
Il grande problema dell’abbandono scolastico in Italia: siamo indietro rispetto all’UE

Dopo le numerose proteste in merito al decreto approvato in Senato, che bloccava le compagnie di pullman dinamiche e low cost, ecco la svolta in positivo.

Il Milleproroghe, contestatissimo da tassisti e fruitori dei servizi come Flixbus, forse vedrà la sua forma modificata ad hoc per non passare in maniera così tagliente come preannunciato.
Infatti l’emendamento che regola l’accesso al mercato dei servizi automobilistici di linea interregionali, aveva suscitato in questi giorni innumerevoli lamentele, in quanto cucito su misura per le società regionali e contro i grandi servizi che sono arrivati in questi anni dall’estero, salvifici per i passeggeri ( qui l’articolo sulla moderna idea di Flixbus ).

Il provvedimento è passato come legge, ma, e qui arriva la buona notizia, sono stati accolti tre ordini del giorno che impegnano il governo a rivedere la posizione anti-Flixbus.
La discussione è stata portata avanti dal deputato Pd Sergio Boccadutri: “le norme violano il principio della certezza del diritto, pregiudicano gravemente il legittimo affidamento degli operatori economici sulla normativa vigente, in base alla quale le aziende costruiscono il proprio business model e programmano i loro investimenti, e violano la concorrenza nel settore dei servizi automobilistici regionali di competenza statale, riducendo l’offerta di servizi ai passeggeri”.

Quindi tutte le discussioni sorte in merito a questo tema, l’ira dei clienti spaventati di perdere un’ottima opportunità di viaggio (Flixbus non solo propone tariffe incredibili, ma garantisce anche un’esperienza di trasporto confortevole ), forse non sono cadute nel vuoto, ma potrebbero permettere la salvezza di una novità che aveva cambiato il mercato dei trasporti nazionale.

Di Umberto Scifoni

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0