Tempo di lettura: 1 Minuti

15enne ubriaco in classe: i ragazzi e l’alchool a scuola

15enne ubriaco in classe: i ragazzi e l’alchool a scuola

Un episodio allarmante, che dovrebbe farci riflettere, vede protagonista un quindicenne che, durante l'orario scolastico, si sente male per abuso di a

Il Prof di informatica in Ghana disegna un foglio word sulla lavagna
La sindrome Asperger non fa paura: “Scuola = Futuro = Lavoro”
Maturità e lamentele: chissà se noi studenti troveremo mai pace

Un episodio allarmante, che dovrebbe farci riflettere, vede protagonista un quindicenne che, durante l’orario scolastico, si sente male per abuso di alcol.

Durante la mattinata di sabato 25 febbraio, presso un istituto tecnico di Morbegno, in provincia di Sondrio, è accaduto un episodio a dir poco preoccupante per quanto riguarda la condotta dei giovani.

Un ragazzo di 15 anni è stato portato via dall’ambulanza alle undici di mattina circa, a causa di un eccessivo uso di alcol, consumato durante l’assemblea d’istituto.

Il ragazzo è stato condotto all’ospedale in codice giallo e fortunatamente le sue condizioni non sembrano essere troppo gravi. La cosa che risalta subito all’attenzione è che questo consumo alcolico sia avvenuto durante un orario diurno.

Purtroppo spesso giungono notizie di ragazzi fin troppo giovani che fanno un uso di alcol eccessivo o comunque non controllato rispetto alla loro età ed alla resistenza del loro corpo. Come già abbiamo visto in passato sappiamo che alcune di queste condotte sono dettate da un bisogno di spiccare fra gli altri, di mostrarsi più grandi e di poter sfidare i propri limiti. Accade però sempre meno di rado, che non ci si riesca a controllare e che ci si trovi in condizioni di salute anche preoccupanti.

Non vogliamo fare i bacchettoni e giudicare puntando il dito i comportamenti di chi commette degli errori, ma è giusto porre attenzione anche quando ci si vorrebbe in teoria divertire, è giusto porre attenzione quando si cerca di superare il limite perché non sempre è un limite dal quale si può tornare indietro illesi, perché anche quello che sembra un gioco, una scommessa o una bravata fra amici può a volte fare male. Facce Caso.

Di Sara Fiori

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0