Tempo di lettura: 2 Minuti

Tirocinanti giovani e promettenti: Garanzia Giovani va alla grande(?)

Tirocinanti giovani e promettenti: Garanzia Giovani va alla grande(?)

Un bel progetto di tirocinio in Emilia Romagna apre molte possibilità lavorative ai giovani partecipanti. Paola Careddu, presidente di Cerform, la sc

La sentenza della Cassazione: scuola responsabile se l’incidente avviene fuori dall’edificio
Mozart non sarà cancellato dai programmi dell’Università di Oxford, ecco la bufala
Bucce di caffè, in Colombia con questo materiale di scarto si costruiscono edifici

Un bel progetto di tirocinio in Emilia Romagna apre molte possibilità lavorative ai giovani partecipanti.

Paola Careddu, presidente di Cerform, la scuola di formazione nell’ambito della ceramica industriale di Sassuolo, ha evidenziato come il progetto “Garanzia giovani” stia dando dei riscontri positivi e sia utile ai ragazzi che vi partecipano.

Questo programma consente a giovani selezionati nelle scuole di accedere ad un tirocinio formativo della durata di un mese. Il riscontro molto positivo è che la maggioranza dei ragazzi, precisamente l’80% di loro, riesce poi a trovare un’occupazione valida, e la metà di essi rimane nella ditta in cui aveva svolto il tirocinio.

I ragazzi che hanno avuto successo nel programma, che in Emilia Romagna ha avuto inizio il primo maggio 2014, fino ad ora sono più di 600.
La Careddu spiega inoltre che le attività che la regione finanzia e che la loro struttura porta avanti sono legate a due settori differenti. Il primo è quello che riguarda il web e la comunicazione tramite questo importantissimo mezzo, il secondo invece è relativo all’ufficio acquisti.

Ci sono state in passato delle difficoltà dal punto di vista organizzativo di questo progetto, poiché l’Inps compiva dei ritardi nell’assegnazione del denaro delle borse di studio dei ragazzi. Ora però i tempi si stanno velocizzando e si ipotizza anche che ci possa essere un anticipo elargito da parte delle aziende coinvolte, che poi ovviamente verrà risanato.

Insomma, sono buone notizie quelle che provengono dall’Emilia Romagna, e ci auguriamo che possano essere sempre di più le iniziative di questo tipo, che coinvolgono i giovani e li facciano mettere alla prova, verso loro stessi e verso il mondo del lavoro che li dovrà accogliere in un futuro che sembra essere molto prossimo.

Di Sara Fiori

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0