Tempo di lettura: 1 Minuti

Laurearsi in teologia con una tesi su Ligabue? SI PUO’ FARE

Laurearsi in teologia con una tesi su Ligabue? SI PUO’ FARE

A Bologna Lorenzo Galliani, neolaureato cum laude in Teologia all’istituto superiore di Scienze religiose, ha studiato in chiave religiosa i testi del

Poletti pt.2: coinvolto anche suo figlio
Droga all’università: sentenza diversa dal solito
La Scuola che vietava i jeans strappati

A Bologna Lorenzo Galliani, neolaureato cum laude in Teologia all’istituto superiore di Scienze religiose, ha studiato in chiave religiosa i testi del rocker reggiano. #FacceCaso.

Hai un momento Dio? Ti ricorda qualcosa? Già, ci hai preso.. è il titolo di una famosa canzone di Liga. Se ti dicessi che è anche il titolo di una tesi universitaria, probabilmente mi prenderesti per matta. Invece è tutto vero.

A Bologna Lorenzo Galliani, neolaureato cum laude in Teologia all’istituto superiore di Scienze religiose, ha studiato in chiave religiosa i testi del rocker reggiano.

“Nessuno si è scandalizzato  – ha confessato il neolaureato – anzi, ho ricevuto molti consensi”.

L’idea gli è venuta da un suo allievo: “Il merito è di un ragazzo di una media in cui faccio supplenza, per distinguersi dagli altri disse che lui ascoltava Ligabue”.

“Specie nelle scuole coi ragazzi – sottolinea Gallianimagari suonando la chitarra e improvvisando canzoni, ho l’occasione di parlare di Dio, dell’esistenza e di argomenti religiosi con leggerezza ottenendo maggiore attenzione rispetto a una lezione tradizionale” tutto il contrario della tesi, che invece analizza brani sul cielo e sul divino,

argomenti tutt’altro che leggeri.

“Ho preso in esame non solo le canzoni che si rivolgono direttamente all’Altissimo o a un sui simbolo, ma anche quelle polemiche contro il destino o nei confronti della sofferenza”  spiega Galliani. Geniale. #FacceCaso.

Di Francesca Romana Veriani

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0