Tempo di lettura: 1 Minuti

AliBaba vola in Italia per trovare giovani talenti

AliBaba vola in Italia per trovare giovani talenti

Da Hangzhou alla LUISS per presentare un’accademia, il colosso cinese cerca nuove reclute. Non so se avete presente AliBaba, è più o meno la versione

Sul sito cinese Taobao potete comprare davvero di tutto
In Asia c’è un motore di ricerca che sta battendo Google
E se Google stesse pensando all’ ecommerce?

Da Hangzhou alla LUISS per presentare un’accademia, il colosso cinese cerca nuove reclute.

Non so se avete presente AliBaba, è più o meno la versione cinese di Amazon e se possibile vende ancora più cose particolari, attingendo direttamente dal mercato dell’estremo Oriente. Per farvi capire fattura una cosa come 475 Miliardi di dollari all’anno, superando la catena americana di Wallmart.

Bene, qualche giorno fa la vice presidente per le risorse umane è stata alla LUISS di Roma per raccontarci la novità del colosso cinese, l’Academy. Perché l’Italia? Perché il nostro paese è uno dei maggiori compratori sulla piattaforma, ma anche dei maggiori venditori (Hanno venduto 100 Maserati in 18 secondi).

Torniamo a noi, l’Academy permette a 102 studenti di volare in Cina per un anno, a duecento chilometri da Shanghai e consente di imparare la cultura del lavoro cinese e la sua applicazione così da riportarle nel proprio paese di origine e di lavorare nella sede di Alibaba a casa propria.

Per adesso sono stati ammessi solo 32 studenti, tra cui un italiano; essere selezionati vuol dire essenzialmente essere assunti #benebene. Basta avere tra i 25 e i 30 anni, essere laureati o con un master e tanta voglia di fare.

Di Benedetta Erasmo

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0