Tempo di lettura: 1 Minuti

Precari dell’università in protesta a Roma

Precari dell’università in protesta a Roma

Al centro del dibattito la precarietà, con la proposta di un reclutamento straordinario di 20mila docenti e ricercatori nei diversi atenei italiani. #

Le migliori app per il Food & Travel: come mangiare sicuri anche all’estero
Quadri in 3D e diagnosi social; non è utopia, è il TG USA
Covid e razzismo, temi caldi al TG USA 2.0

Al centro del dibattito la precarietà, con la proposta di un reclutamento straordinario di 20mila docenti e ricercatori nei diversi atenei italiani. #FacceCaso.

Il coordinamento dei ricercatori precari con le magliette rosse è stato ricevuto al ministero dai referenti del Miur a Roma.

Al centro del dibattito la precarietà, con la proposta di un reclutamento straordinario di 20mila docenti e ricercatori nei diversi atenei italiani.

I delegati del coordinamento hanno spiegato: “Il primo tavolo di confronto sarà proprio quello sul reclutamento. Noi abbiamo presentato la proposta di bloccare parte dei Punti Organico per il reclutamento e soprattutto la competizione tra la nostra assunzione e gli scatti di carriera di chi ha già un posto fisso. Ci sembra positivo che da parte di tutti sia stato riconosciuta la risoluzione del problema della precarietà come primo punto da affrontare”.

Insomma, un piccolo passo in avanti per i precari dell’università, in particolar modo per quelli con contratto a tempo determinato di Torino che non potranno avere un rinnovo del contratto a causa del raggiungimento del numero massimo di anni previsto dalla legge. Speriamo bene. #FacceCaso.

Di Francesca Romana Veriani

 

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0