Tempo di lettura: 2 Minuti

Voglio andare a casa…la casa dov’è? Ecco perchè non lasciamo i nostri vecchi

Voglio andare a casa…la casa dov’è? Ecco perchè non lasciamo i nostri vecchi

Ragazzi lo sappiamo tutti che a casa con mamma e papà si sta bene, ma quand’è che arriva il momento di andare a vivere da soli? Non c’è ovviamente un

Il tuo primo lavoro EURES: il portale per trovare lavoro in UE
HousingBo: monolocali a chi ne ha bisogno!
Contenuti GRATIS a disposizione per la quarantena. Mi raccomando FacceCaso!

Ragazzi lo sappiamo tutti che a casa con mamma e papà si sta bene, ma quand’è che arriva il momento di andare a vivere da soli?

Non c’è ovviamente un’età prestabilita dopo la quale è obbligatorio lasciare il nido che ci ha custoditi per molti anni ed andare a vivere da soli, ma certamente è giusto interrogarci su questo.

Secondo una ricerca svolta dall’OCSE (organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico) datata 2014, i ragazzi fra i 15 ed i 29 anni che vivono ancora insieme ai genitori in Italia sono l’80,7%.

Ci troviamo negli ultimi posti della classifica se paragonati ad altre nazioni prese in considerazione da questo studio, ed insieme a noi troviamo la Slovenia con il 76,6% e la Grecia con il 76,3%.

I paesi che invece non risentono di questo fenomeno, ed anzi hanno raccolto dei dati molto positivi, sono quelli dell’Europa del Nord che hanno riscontrato che i giovani che vivono con i genitori per la fascia d’età che abbiamo preso in considerazione sono meno del 40%.

Un altro dato importante è che l’Italia è ultima (con l’11,1%) per quanto riguarda la graduatoria dei paesi in cui i giovani vanno a convivere con i propri compagni. La Finlandia invece conta più del 40% in questa classifica.

Sicuramente le motivazioni per le quali avviene ciò possono essere riscontrate nei differenti tenori di vita dei vari paesi, nelle possibilità economiche e nella qualità della vita che una nazione offre ai propri cittadini. Sappiamo bene che il periodo che stiamo vivendo non è considerato dei più floridi e che noi ragazzi siamo una categoria spesso svantaggiata, ma non perdiamoci d’animo.

#FacceCaso.

Di Sara Fiori

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0