Tempo di lettura: 3 Minuti

Ragazze + settore tecnico = Girls In Motion

Ragazze + settore tecnico = Girls In Motion

Lo scorso 14 marzo è stato presentato, presso la sede della fondazione Marisa Belilsario, un progetto che prende il nome di "Girls In Motion" e coinvo

Il mio viaggio in Albania tra siti archeologici e campagne incontaminate
Voglia di viaggiare in Europa? Scopri tutti gli sconti per i giovani
Danimarca : video di sesso su Facebook, 1000 ragazzi rischiano il carcere

Lo scorso 14 marzo è stato presentato, presso la sede della fondazione Marisa Belilsario, un progetto che prende il nome di “Girls In Motion” e coinvolge 20 ragazze con la passione per il settore tecnico.

Il programma, che fa parte del più ampio progetto WIM (Women In Motion), prevede che le 20 studentesse che vi parteciperanno, selezionate fra 1500 liceali di tutta Italia che si sono distinte per passione e meriti in materie scientifiche, partiranno da Milano e giungeranno Napoli a bordo di un Frecciarossa 1000.

Quest’ultimo farà delle soste in tutte le città in cui vi sono le aziende che hanno aderito al progetto, fra le quali possiamo ricordare, ad esempio, Acea, Enel, Eni e Poste Italiane. Le ragazze visiteranno gli impianti operativi di tutte le società coinvolte. Il progetto è chiaramente sostenuto dalle Ferrovie dello Stato Italiane.


Il viaggio inizierà il 25 aprile e terminerà il 29 e verrà documentato dalle giovani ragazze tramite foto, reportage e commenti che posteranno direttamente loro sulla pagina Facebook di Women In Motion.

L’obiettivo è riportare l’attenzione sul fatto che anche le donne possano svolgere dei ruoli in ambito tecnico, che oggi nella maggior parte dei casi sono ricoperti da uomini, e quindi abbattere il pregiudizio che vede la donna poco incline a tecnologie di vario genere.

#FacceCaso

Di Sara Fiori

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0