Tempo di lettura: 2 Minuti

Town Hall, la proposta di Facebook per l’impegno civile

Town Hall, la proposta di Facebook per l’impegno civile

Una nuova funzione, per adesso solo americana, permette di conoscere i rappresentanti politici e i contatti più vicini al proprio indirizzo. Essere p

Fidget, nuova mania antistress dagli Stati Uniti
L’Università di Bari stringe relazioni con l’ America latina
Estate in biblioteca: dal 19 luglio al 27 settembre a Roma regna il cinema

Una nuova funzione, per adesso solo americana, permette di conoscere i rappresentanti politici e i contatti più vicini al proprio indirizzo.

Essere politicamente informati, cercare di risolvere subito i problemi tramite i proprio responsabili civici ed essere sempre aggiornato su chi governa. Sono le basi che hanno scaturito “Town Hall”, una nuova funzionalità di Facebook, rintracciabile dalla sezione Esplore su mobile, che permetterà ai cittadini di trovare e mettersi in contatto con i loro rappresentanti di governo a livello locale, statale e federale.

Quest’ultimo era infatti uno dei punti del manifesto di propositi presentato un mese fa da Mark Zuckerberg, che dopo le accuse e polemiche di disinformazione incentivata dallo stesso social, ha creduto nella creazione di strumenti che sostenessero

“le persone a impegnarsi attivamente tutti i giorni nelle cause che sono importanti per loro, e non solo ogni qualche anno nelle urne”.
Basterà quindi digitare il proprio per ricevere informazioni su rappresentanti territoriali politici, seguirne l’attività online, contattarli ed esporre domande e problemi.

Il rilascio di questo innovativo strumento sarà gestito dai singoli paesi, per il momento solo gli Stati Uniti, ma è probabile che si diffonda facilmente e si arricchisca di dati e caratteristiche.

Di Umberto Scifoni

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0