Tempo di lettura: 1 Minuti

Sostegni economici all’università di Camerino dopo il terremoto

Sostegni economici all’università di Camerino dopo il terremoto

L’università di Camerino ha concordato con la Fedeli lo stanziamento di alcune risorse economiche per ripristinare le infrastrutture e far rinascere l

L’Università Lateranense accoglie 20 studenti in fuga da Paesi in guerra
Accordo tra La Sapienza ed Università Antonianum
Yamaha e Don Bosco insieme per i giovani a Sesto San Giovanni

L’università di Camerino ha concordato con la Fedeli lo stanziamento di alcune risorse economiche per ripristinare le infrastrutture e far rinascere l’ateneo dopo il terremoto.

La ministra dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Valeria Fedeli infatti nei prossimi giorni firmerà un accordo all’interno del quale sono previste delle entrate economiche in favore di questo ateneo, che si trova in provincia di Macerata, nelle Marche, importantissimo nel territorio come punto di riferimento culturale , di sviluppo ed apprendimento.

L’altra firma che verrà apposta su questo documento è chiaramente quella del rettore dell’università, Flavio Corradini. Le risorse che verranno stanziate sono state distribuite su quattro anni differenti. Si parte con 11 milioni per lo scorso 2016 che dovranno andare a compensare tutte le mancate entrate di questi ultimi mesi.

Si scende a 10 milioni per il 2017 ed a 8 milioni per il 2018. L’anno successivo invece l’università percepirà finanziamenti pari a 6 milioni di euro.

Queste risorse economiche, soprattutto i primi 11 milioni, serviranno per rimettere in sicurezza gli edifici che hanno riscontrato dei problemi a seguito del terremoto e per migliorare le infrastrutture dedicate alla tecnologia. Ci auguriamo che gli studenti dell’Università di Camerino possano godere al meglio dei frutti che questi investimenti daranno.

#FacceCaso.

Di Sara Fiori

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0