Tempo di lettura: 3 Minuti

Dati preoccupanti dalla ASL di Savona, il rapporto del dipartimento di Salute Mentale

Dati preoccupanti dalla ASL di Savona, il rapporto del dipartimento di Salute Mentale

Come si tratta un ragazzo che mostra di avere un disturbo? Scopriamolo. Cosa pensereste se vi dicessi che solo nel 2016 sono stati ricoverati nei cen

Tracciamento, questo sconosciuto nemico-amico della scuola
Scuola, ecco il protocollo di sicurezza per il rientro a settembre
La medicina diventa alternanza scuola-lavoro

Come si tratta un ragazzo che mostra di avere un disturbo? Scopriamolo.

Cosa pensereste se vi dicessi che solo nel 2016 sono stati ricoverati nei centri di riabilitazione psichiatrica e di alimentazione della Liguria circa 106 ragazzi e ragazze, di cui 40 non sono ancora maggiorenni?
Non è una bella sensazione no? Sapere che un nostro coetaneo non riesce a vivere la stessa vita che viviamo noi.

Allo stesso modo posso dirvi che circa 240 pazienti tra i 14 e i 24 anni sono stati ricoverati nei centri di salute mentale di quattro comuni liguri, sempre nel 2016.
È un dato importante, sia perché parliamo di una regione tutto sommato piccola sia perché sono dati riguardanti una fascia d’età molto delicata.

Bisogna stare attenti (diciamolo ai genitori e agli insegnanti) perché i disturbi più gravi insorgono proprio nella fascia cosiddetta giovane, cioè tra i 14 e i 24 anni. I ragazzi che ne soffrono molto spesso non vanno più a scuola e quindi si estraniano dalla vita sociale oppure iniziano a seguire un percorso poco sano, affacciandosi al mondo di droghe e sostanze psicoattive.

Il direttore del Dipartimento di Salute Mentale della ASL di Savona insiste sull’importanza di intercettare qualsiasi disturbo quando ancora non è radicato nel ragazzo così da poter avviare il recupero.

Di Benedetta Erasmo

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0