Tempo di lettura: 1 Minuti

Damien Hirst, una mostra incredibile a Venezia

Damien Hirst, una mostra incredibile a Venezia

Inaugurata oggi e molto attesa, si tratta di un lavoro lungo che sarà visitabile, ma in cui molti rimarranno confusi… Il suo ultimo lavoro risaliva a

Google, maxi multa dall’Europa!
Squid: impara l’inglese informandoti
Estero, fuga di cervelli: i dati del fenomeno che porta sempre più giovani via per l’Università

Inaugurata oggi e molto attesa, si tratta di un lavoro lungo che sarà visitabile, ma in cui molti rimarranno confusi…

Il suo ultimo lavoro risaliva a 10 anni fa, ma Damien Hirst, artista inglese di 51 anni, torna nella scena artistica con il botto. Diventato negli anni 90 un’artista miliardario, padrone della scena mondiale, ha sempre cercato di produrre opere eclatanti-
Questa volta non è da meno, e a ospitarla sarà Venezia. In cosa consiste? Se il contenuto è stato conservato in maniera top secret, a parte due brevi video con figure misteriose circondate dall’acqua, ciò che sappiamo è che si tratta d una raccolta di oggetti recuperati da un relitto di vascello dell’Africa Orientale.

In verità questo è ciò che viene fatto credere nel video, ma ovviamente si tratta di 189 opere realizzate da Hirst e i suoi collaboratori, che con tale meccanismo ha trasformato l’opera in gioco, una metafora e una critica al mondo dell’arte, oltre che la creazione di un grande mito.

Un mix tra arte antica e opere moderne e indecifrabili, pronte a confondere gli spettatori e molto probabilmente anche i critici. Il tutto sarà visitabile da Punta della Dogana, struttura del Diciassettesimo secolo assomigliante alla prua di una nave, si apre con un calendario bronzeo, simile alla Piedra del Sol, antico calendario azteco. Il resto invece, lo potrete scoprire e interpretare voi…

Di Umberto Scifoni

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0