Tempo di lettura: 3 Minuti

Quando la Cina invase le Università italiane

Quando la Cina invase le Università italiane

La prossima settimana molte università della Cina arriveranno a Modena. Un'invasione molto più che positiva per avere un confronto con altre culture.

Bytedance ha acquistato Musical.ly
A Tokyo ti obbligano ad avere i capelli di un colore ben preciso
Xiaoyi , l’intelligenza artificiale che effettua diagnosi mediche

La prossima settimana molte università della Cina arriveranno a Modena. Un’invasione molto più che positiva per avere un confronto con altre culture.

Domani, martedì 16 maggio 31 università cinesi manderanno le proprie rappresentanze in Italia, presso l’Unimore per uno scambio fra studenti.

Non è il primo anno che questo ateneo si occupa di intrattenere relazioni a scopi universitari con questa nazione. Il progetto di scambio è stato organizzato da Uni- Italia, l’ente che si occupa della promozione accademica per l’orientamento allo studio nel nostro paese, con il CEAIE, il Cina Education Association for International Exchange.

Le delegazioni saranno accolte presso il DIEF, il dipartimento di Ingegneria Enzo Ferrari.

Per quanto riguarda le università italiane ci saranno anche delle rappresentanze

  • dell’Accademia delle belle arti
  • dell’Università Roma tre
  • dell’Università degli studi di Milano
  • dell’Università per stranieri di Siena

Il programma della giornata sarà diviso in due sezioni.

  1. Dalle ore 10.00 alle 13.00 sarà svolto un forum che riguarderà la mobilità degli studenti.
  2. Nel pomeriggio invece, dalle ore 14.00 in poi, le università cinesi, alle quali saranno dedicati degli appositi stand, avranno l’opportunità di presentarsi.

Il rettore Angelo O. Andrisano ed il prorettore Sergio Ferrari si dicono molto entusiasti di questa iniziativa e rimarcano i successi ottenuti negli anni precedenti. Infatti dal 2013 sono stati siglati più di 30 accordi con delle università cinesi.

Questi eventi sono una ottima occasione per rendere lo studio e l’apprendimento degli studenti sempre più internazionale ed aperto.

#FacceCaso

Di Sara Fiori

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0