Tempo di lettura: 1 Minuti

BMW va veloce e pensa ai giovani automobilisti

BMW va veloce e pensa ai giovani automobilisti

Grazie ad un’iniziativa della casa automobilistica tedesca, i neopatentati e coloro che stanno per conseguire la licenza alla guida avranno diritto ad

All’Università per imparare l’alta ingegneria automobilistica, dall’anno prossimo si può!
Alcool e giovani: ecco cosa ne pensano i ragazzi!
Smartphone al volante pericolo costante!

Grazie ad un’iniziativa della casa automobilistica tedesca, i neopatentati e coloro che stanno per conseguire la licenza alla guida avranno diritto ad interessanti vantaggi se compreranno una 114d tra il 15 maggio e il 31 dicembre 2017.

Che cosa fareste se vi dicessero che comprando una macchina avreste diritto ad agevolazioni sui costi per conseguire la patente oltre che a numerosi altri benefit? Non si tratta di uno scherzo, ma della reale proposta messa in campo dalla BMW, leader mondiale nella produzione di auto e moto.

A partire dal 15 maggio 2017 chi compra una BMW 114d (quindi il modello più piccolo della casa produttrice, ulteriormente depotenziato per rispettare i parametri di legge previsti per i neopatentati) ha diritto ad avere “un supporto speciale per sostenere le spese del conseguimento della patente”. Si tratta di uno dei punti di un programma ben più ampio sviluppato dalla casa automobilistica per affiancare fin dal primo momento i neopatentati, o chi si accinge per la prima volta a mettersi al volante, in una scelta fondamentale, la macchina.

Oltre ad aver diritto ad un aiuto per sostenere i costi della patente, il cliente potrà, dopo i primi 12 mesi, cambiare l’automobile acquistata con una versione più potente, più consona alle capacità acquisite e in conformità con il venir meno dei limiti di legge che ne limitano la potenza.

E se tutto questo non bastasse, BMW offre, compreso nel prezzo (dell’auto) anche un corso di guida sicura avanzata: il BMW Driving Experience, finalizzato a migliorare le proprie abilità di guida soprattutto simulando le situazioni pericolose che potrebbero presentarsi, essendo così più pronti ad affrontarle. Il corso è rivolto anche ai soggetti con disabilità motoria, senza alcuna differenziazione rispetto ai normodotati.

Il programma, iniziato da pochissimi giorni, andrà avanti fino al 31 dicembre 2017: in questo periodo, tutti i neopatentati o chi sta per diventarlo potranno usufruire di questa possibilità.

Degna di nota l’iniziativa, soprattutto sotto il punto di vista dei corsi di guida sicura finalizzati ad aumentare la sicurezza su strada dei ragazzi (fascia in cui si registrano moltissimi incidenti stradali ogni anno, anche mortali). Che non diventi, però, solo una trovata pubblicitaria per far cassa a danno dei giovani neopatentati e delle loro famiglie.

Di Lorenzo Maria Lucarelli

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0