Tempo di lettura: 2 Minuti

Cyberbullismo, al via i provvedimenti. Parla il Ministro Fedeli

Cyberbullismo, al via i provvedimenti. Parla il Ministro Fedeli

Dopo l’approvazione della legge come cambiano le cose, le scuole iniziano a muoversi. Sembra che con l’avanzare della tecnologia e la sua maggiore ac

Bullismo online: colpito 1 giovane su 3
Con “Sport in classe” insegnano ai bambini ad essere (anche) perdenti
Roma, suicidio a scuola: storia di una tragedia senza senso

Dopo l’approvazione della legge come cambiano le cose, le scuole iniziano a muoversi.

Sembra che con l’avanzare della tecnologia e la sua maggiore accessibilità il bullismo si sia spostato tra i social e in chat. Sapete benissimo ciò di cui sto parlando: il cyberbullismo.

Ogni giorno sentiamo tristi storie di ragazzi bullizzati attraverso la rete e che purtroppo a volte finiscono nel peggiore dei modi.

Il recentissimo comunicato stampa del Ministro Fedeli parla proprio di questo problema, soprattutto per fare un punto dopo l’approvazione della legge contro il cyberbullismo approvata in questi giorni dalle Camere.

Il Ministro afferma la piena collaborazione del MIUR per scongiurare questo fenomeno soprattutto all’interno delle scuole che si avviano ancor di più verso il loro compito di educatrici “alla vita”.

Il MIUR ha già iniziato a lavorare convocando i coordinatori regionali degli uffici scolastici per far sì che tutti i docenti siano informati sulle nuove normative in materia.

Inoltre il lavoro del personale scolastico partirà dalla prevenzione, in collaborazione con la Polizia ma anche dei punti di riferimento dei ragazzi, come le associazioni.

Prevenire è meglio che curare, no?

Di Benedetta Erasmo

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0