A Rimini il futuro lo disegnerà l’Università di Bologna

A Rimini il futuro lo disegnerà l’Università di Bologna

Il Rettore dell’Alma Mater bolognese e il Sindaco del Comune di Rimini hanno firmato un protocollo di intesa per il quale i ricercatori universitari l

UniToGo, l’università di Torino diventa green
#WakeupRoma: cos’è, quando c’è e perchè è così importante
Il nuovo sviluppo sostenibile passa dalla generazione under 30: 18, i ragazzi vincitori!

Il Rettore dell’Alma Mater bolognese e il Sindaco del Comune di Rimini hanno firmato un protocollo di intesa per il quale i ricercatori universitari lavoreranno su un piano di sviluppo del territorio, del turismo e dell’industria riminese per migliorarle ed innovarle

“Come Alma Mater siamo fortemente impegnati a valorizzare didattica e ricerca negli ambiti che costituiscono una “vocazione” per questo territorio come il turismo, la moda, l’ambiente, la qualità della vita e il benessere. Sono perciò molto soddisfatto di questo nuovo accordo che a quasi 20 anni dalla nascita dell’insediamento universitario a Rimini sancisce un legame ancora più stretto tra l’ateneo e la città”.

Questo è quanto ha affermato il Rettore dell’Università di Bologna, Francesco Ubertini (che ha una sede distaccata a Rimini) nei giorni scorsi, dopo aver firmato un accordo con il Comune di Rimini volto a rafforzare l’attività sinergica tra le due istituzioni.

L’intesa raggiunta tra il Comune e l’Ateneo rappresenta un importante risultato per gli interessi di entrambi. Infatti il concordato prevede un importante apporto dell’attività di ricerca dell’Università di Bologna a vantaggio del territorio riminese. I ricercatori lavoreranno sulla qualità della vita e del benessere dei cittadini, delle scienze motorie, del turismo e dello sviluppo industriale (con attenzione ai temi del risparmio energetico e della tutela dell’ambiente).

Ricerca applicata, non solo finalizzata a sé stessa, è questo il messaggio che Francesco Ubertini e Andrea Gnassi, il Sindaco del Comune di Rimini hanno inteso veicolare firmando l’accordo. In questo caso, ricerca al servizio della società, del territorio e dei cittadini, in grado quindi non solo di apportare benefici a questi ultimi ma anche agli stessi ricercatori coinvolti del progetto.

“Tutti siamo d’accordo – ha sottolineato il Sindaco di Rimini Andrea Gnassi – nell’affermare che l’Università sia un elemento strategico nel disegno di sviluppo e modernizzazione di questo territorio. Si parte da progetti importanti in corso come la cittadella universitaria ma non si finisce qui. Perché l’alta conoscenza, la ricerca e l’innovazione sono elementi indispensabili per un modello di crescita territoriale più competitiva e sostenibile. Accordi come quello presentato oggi non hanno una mera funzione formale ma tracciano le linee guida di una collaborazione in cui istituzioni, università, tessuto imprenditoriale e sociale condividono gli stessi obiettivi”.
Con questo accordo il Comune vuole quindi sugellare definitivamente la necessità e l’obiettivo di coinvolgere in maniera stabile l’Università di Bologna in un’attività ausiliare di consultazione e collaborazione, ridisegnando così, in generale, i rapporti tra le università e il contesto sociale che le circonda.

#FacceCaso

Di Lorenzo Maria Lucarelli

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0