Tempo di lettura: 3 Minuti

Pubblici i dati del MIUR sulla sismicità degli edifici scolastici, le notizie non sono delle migliori

Pubblici i dati del MIUR sulla sismicità degli edifici scolastici, le notizie non sono delle migliori

Edifici vecchi e territorio ostile ma anche alto rischio sismico sono i problemi più grandi degli edifici italiani. Vivere una brutta esperienza come

College decision: il nuovo trend di YouTube
Ripetizioni costose? No grazie!
Università di Bari: arriva il sostegno per gli studenti fuori corso

Edifici vecchi e territorio ostile ma anche alto rischio sismico sono i problemi più grandi degli edifici italiani.

Vivere una brutta esperienza come il terremoto è qualcosa che non augureresti a nessuno. Fatevelo da dire da chi nel 2009 viveva a 50km da L’Aquila e non è potuta andare a scuola per un po’ visto che gli edifici non erano perfettamente sicuri.

Non solo la mia scuola non lo era, ma oggi dopo gli avvenimenti degli ultimi tempi sempre più edifici scolastici sono stati dichiarati non adatti a sostenere un sisma.
Il MIUR si è deciso a pubblicare la lista degli edifici antisismici e non e i dati non sono per niente rassicuranti.

Basti pensare che circa 2.700 scuole sono in luoghi ad altissimo rischio sismico. In generale circa 9 scuole su 10 non danno sicurezza a chi sta dentro. Vuol dire che circa 44.500 scuole non sono in buono stato su un totale di 50.804. #Malemale

L’ultimo decreto contenenti norme antisismiche risale al 2008, ancora prima del devastante terremoto del 6 Aprile e dopo la tragedia di San Giuliano in Molise nel 2002.
I  dati sono utili per fare qualcosa ma a questo punto non sono del tuto certa che qualcosa cambierà, purtroppo.

Certo che le scuole di tutta Italia non sono recentissime e il territorio della penisola non aiuta. Ma quindi, che possiamo fare?

#FacceCaso

Di Benedetta Erasmo

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0