Tempo di lettura: 3 Minuti

Maturità 2017: e(o)rrore di ortografia sul sito del Ministero

Maturità 2017: e(o)rrore di ortografia sul sito del Ministero

“Si tratta di un errore di battitura, di un errore materiale che, naturalmente, non doveva esserci, tanto più su una pagina che riguarda gli esami” ha

Matthew McConaughey? Ora fa il prof!
Claudia Fantucchio: la ragazza da 10 in tutte le materie degli ultimi tre anni di liceo
Alternanza Scuola-Lavoro? In Lombardia vale anche il Management Game

“Si tratta di un errore di battitura, di un errore materiale che, naturalmente, non doveva esserci, tanto più su una pagina che riguarda gli esami” ha fatto sapere il Ministero. #FacceCaso.

Il Ministero dell’Istruzione commette un errore di ortografia. Sulla home page del nuovo sito dedicato all’esame di Stato, campeggia una “i” di troppo nella parola tracce.

L’immagine è stata immediatamente fotografata e in pochi minuti ha fatto il giro del web scatenando commenti ironici e incredulità da parte di genitori e studenti.

Lunedì sera il Ministero si è giustificato spiegando di aver visto “il refuso sul sito degli esami di Stato” e di essere “subito intervenuti per farlo correggere”.

“Si tratta di un errore di battitura, di un errore materiale che, naturalmente, non doveva esserci. Tanto più su una pagina che riguarda gli esami” ha aggiunto il Miur.

Si vocifera che la responsabilità sia da attribuire all’esterno. Tutta colpa della società di informatica che gestisce gli aggiornamenti della pagina web dedicata agli esami di maturità. “Il fornitore tecnico che gestisce l’inserimento dei contenuti sul sito del Ministero ci ha fatto pervenire una lettera di scuse per l’episodio accaduto che arreca un danno d’immagine alla nostra istituzione”.

#FacceCaso.

Di Francesca Romana Veriani

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0