Tempo di lettura: 3 Minuti

Speechless, l’app che trascrive le note vocali di Whatsapp

Speechless, l’app che trascrive le note vocali di Whatsapp

Con Speechless sarà possibile mettere per scritto gratis gli audio Whatsapp. Dai 15 secondi in su scattano però i costi. Quante volte avete sperato d

A noi ragazzi gli energy drink fanno malissimo
Il mio 2018: #FacceCaso
Caffè, tutta salute! Ecco gli effetti anti cancro

Con Speechless sarà possibile mettere per scritto gratis gli audio Whatsapp. Dai 15 secondi in su scattano però i costi.

Quante volte avete sperato di non dovervi attaccare con l’orecchio al cellulare per sentire infinite note audio? Praticamente sempre, un “dramma” prodotto sempre da alcuni specifici amici, capaci di inviare racconti di tre/quattro minuti.

Ma ora Speechless è pronta a risolvere ogni problema di questo genere. Si tratta infatti di un’app, disponibile per Android e iOS, che trascrive le note vocali.
Sembra gratis all’apparenza, ma lo è solo per i primi 15 secondi, per quelli più lunghi tocca pagare. A volte però questo non è un problema, pur di ovviare a minuti e minuti di monologhi.

La mania degli audio ha del resto preso sempre più il sopravvento, diventando veramente ossessiva. In certi luoghi poi, come a lezione, al cinema o altri posti silenziosi, non è proprio possibile mettersi ad ascoltarli.

Il sistema è tutto made in Italy, si integra nei menu di condivisione del telefono e appare all’interno di questi ultimi con la sua icona. WhatsApp, ma anche note personali, le quali vengono esportate tramite il pulsante e caricati nel cloud. Un algoritmo poi converte il tutto in testo scritto.

Tra i difetti, inevitabili per un’app appena nata, la necessità di essere collegati a internet, causa l’esportazione in iCloud, oltre al già annunciato costo, che per la versione completa si attesta sui 2,29 euro.

#FacceCaso

Di Umberto Scifoni

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0