Tempo di lettura: 3 Minuti

St. Philip School: una scuola che guarda al futuro

St. Philip School: una scuola che guarda al futuro

La St. Philip School punta tutto su un'educazione internazionale per preparare gli alunni ad un mondo difficile in cui le lingue sono alla base di mol

Nel 2018 aspettiamoci l’ iPhone X Plus
Tasse universitarie? Arrivano le riduzioni alla Bicocca
Mytutela, app contro bullismo e stalking

La St. Philip School punta tutto su un’educazione internazionale per preparare gli alunni ad un mondo difficile in cui le lingue sono alla base di molti lavori.

Al giorno d’oggi l’inglese è parlato – più o meno bene – da un miliardo e mezzo di persone, numero che lo rende la lingua franca del mondo e il mezzo di comunicazione internazionale per eccellenza. L’inglese è anche elemento chiave della competitività economica; la padronanza di questa lingua è anche una delle poche competenze che, in un quadro economico globale di instabilità, ha una provata capacità di generare opportunità e rafforzare il potenziale di occupazione.

Rivolgersi ad una scuola bilingue Primaria (elementare), è per i propri figli l’ideale per agevolare l’apprendimento e la conoscenza della lingua inglese. È importante, infatti, che lo studente si approcci alla lingua straniera fin dai primi anni di vita, per favorirne il pieno apprendimento e per acquisirla come la lingua madre.

La scuola bilingue, infatti, ha la particolarità di sviluppare il piano curriculare in due lingue parallelamente, italiano ed inglese.

Le scuole italiane, purtroppo, non prevedono ore sufficienti dedicate allo studio della lingua straniera e non ne agevolano, così, un apprendimento approfondito. Per questo motivo negli ultimi anni si è sviluppata la realtà della scuola bilingue.

Imparare una seconda lingua non è solo teoria, ma è anche e soprattutto pratica.
La scuola elementare italiana, essendo una scuola primaria, deve gettare le basi per lo studio della lingua italiana, dall’alfabeto alla grammatica e allo studio delle materie principali che costituiscono il fondamento della nostra cultura.

Scegliendo una scuola elementare bilingue, oltre allo studio della lingua italiana, tutte le tappe precedentemente elencate sono studiate anche nella lingua inglese.

Studiare una lingua fin dai primi anni di scuola, infatti, ne consente un utilizzo fluido e padroneggiato. È importante a tale scopo che lo staff dei docenti sia altamente qualificato e soprattutto madrelingua.
Per ottenere un’assimilazione spontanea della lingua inglese, la scuola elementare bilingue deve innanzitutto promuovere l’alfabetizzazione di base, tenendo conto degli sviluppi della nuova civiltà mediatica.

A Roma la St. Philip School, scuola Primaria (elementare) bilingue della città, autorizzata dal Ministero della Pubblica Istruzione, adotta il metodo pratico d’insegnamento “la scuola del saper fare”, in lingua italiana ed in lingua inglese.

Vista e considerata l’importanza della seconda lingua per riuscire nel mondo del lavoro, ma anche per intrattenere rapporti interculturali, il metodo adottato dalla St. Philip School mira a favorire l’assimilazione spontanea della lingua inglese, coniugando attività teoriche e pratiche in due diverse lingue parallelamente.

#FacceCaso

Di _Riccardo Zianna_

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0