Tempo di lettura: 2 Minuti

Una sola App per tutti i servizi: è JIm, l’idea di una startup torinese

Una sola App per tutti i servizi: è JIm, l’idea di una startup torinese

Tutto a portata di mano nello smartphone, dall’identificazione in aeroporto agli scambi commerciali JIm è pronta a cambiare le nostre vite racchiuden

Halloween fuori dagli schemi con SILIS
Le confessioni di alcuni dipendenti di Twitter
Buon compleanno Hashtag

Tutto a portata di mano nello smartphone, dall’identificazione in aeroporto agli scambi commerciali

JIm è pronta a cambiare le nostre vite racchiudendo in sè tutto ciò di cui abbiamo bisogno.

Usiamo il telefonino, anzi perdonatemi, lo smartphone praticamente per qualsiasi cosa. Biglietti del treno, autobus o aereo, i pagamenti non sono mai stati così facili come con ApplePay e con i Qr code possiamo carpire informazioni, se ci fate caso, anche dal dentifricio. E la cosa non accenna a smettere.

Ci sta lavorando una società tutta italiana, la Jlm appunto, che ha sede a Torino, sulle colline in un grande open space dove circa una quindicina di persone più un cuoco che cucina tutti i giorni per i lavoratori, sta mettendo su un’idea geniale. Sembrano gli Stati Uniti ma non lo sono. Sono un gruppo di ragazzi che stanno lavorando per implementare i servizi.

Stanno lavorando per utilizzare a pieno i codici Qr per accedere non solo ai siti, ma anche ai musei o gli aeroporti.

L’applicazione non fa altro che gestire la login dell’utente tramite un Qr che è direttamente collegato ad altre applicazioni specifiche che ci permetteranno di accedere ai vari servizi. Tutto in uno praticamente.

Per adesso la Jlm sta lavorando a qualcosa che migliori lo scambio di container nell’ambito delle spedizioni internazionali e allo stesso modo collabora con l’Arabia Saudita per poter sviluppare un sistema di identificazione veloce ma allo stesso tempo sicurissimo da installare negli aeroporti.

C’è già una prima prova ed è l’accesso al Wi-Fi dell’aeroporto di Cagliari e presto il sistema Open verrà installato anche a Fiumicino, Linate e Malpensa.

Da quel grande open space non si vede solo la Mole Antonelliana, si vede il futuro

#FacceCaso

Di Benedetta Erasmo

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0