Tempo di lettura: 3 Minuti

Buenos Aires sempre più tecnologica?

Buenos Aires sempre più tecnologica?

La capitale dell’Argentina si sta innovando sempre più e sta tentando di avvicinarsi alle metropoli europee. Il nuovo municipio di Buenos Aires, inau

Università di Bari: arriva il sostegno per gli studenti fuori corso
Futuro? Gli under 35 lo vedono nero
Quando la tecnologia crea nuove realtà: in Danimarca arriva l’ambasciatore digitale

La capitale dell’Argentina si sta innovando sempre più e sta tentando di avvicinarsi alle metropoli europee.

Il nuovo municipio di Buenos Aires, inaugurato due anni fa, può vantare una quantità di aziende tecnologiche pari a più o meno 200. A queste si sommano i tre atenei che sono presenti in quella zona.

Tutto ciò è stato possibile grazie a delle agevolazioni concesse dal governo ed ha permesso di offrire ben 11.000 posti di lavoro. La città sta quindi diventando sempre più hi-tech, e tiene presente come modello Barcellona.

Questo è quello che ha detto Andy Friere, il ministro per la modernizzazione, l’innovazione e la tecnologia della capitale argentina, nonché imprenditore e fondatore di molte startup.

Egli ritiene che ci siano sei settori di cui il governo si dovrebbe occupare affinché questo progresso tecnologico possa essere attuato, e li divide in questo modo:

  • governo aperto e trasparenza,
  • sicurezza,
  • promozione del talento imprenditoriale,
  • trasporti,
  • sviluppo urbano
  • gestione dei rifiuti.

Per i cittadini è stata creata anche una piattaforma digitale alla quale chiunque può accedere e vedere gli aggiornamenti dei servizi offerti dal municipio a loro disposizione.

Tutto ciò risulta sicuramente molto positivo, ma è anche necessario tenere presente che non tutta la popolazione potrebbe essere pronta ed aggiornata per una rivoluzione digitale di questo tipo. Importante è infatti la cosiddetta educazione digitale, che non tutti posseggono a Buenos Aires.

Se infatti da una parte la città sta intraprendendo un percorso di innovazione, tecnologica e culturale, dall’altra è necessario tenere presente che tutto ciò avviene solo nella parte centrale della città.

Basta infatti allontanarsi un po’ verso la periferia per notare importanti situazioni di povertà ed arretratezza notevoli, come ad esempio la mancanza di acqua corrente in alcune zone.

#FacceCaso

Di Sara Fiori

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0