Tempo di lettura: 3 Minuti


UniPadova: Bar da Mario all’asta, studenti in rivolta


UniPadova: Bar da Mario all’asta, studenti in rivolta

Nonostante ci siano di mezzo le vacanze, in poco tempo sui social è nato il gruppo “Salviamo il Bar da Mario al Bo”. #FacceCaso. Mario Sensi, proprie

Pillole dai social
Ma la Pasqua a tavola è meno tradizionale?
Colloqui: c’è chi propone di pagare per saltare la fila

Nonostante ci siano di mezzo le vacanze, in poco tempo sui social è nato il gruppo “Salviamo il Bar da Mario al Bo”. #FacceCaso.

Mario Sensi, proprietario del bar simbolo della vita universitaria di Padova, ha visto passare per il suo locale 58 generazioni di studenti. Oggi rischia di chiudere.

L’8 agosto scorso, il sito dell’università ha pubblicato un bando per la concessione dei locali. Tra i requisiti, viene indicato un fatturato non inferiore a 24mila euro l’anno negli ultimi tre anni.

Nonostante ci siano di mezzo le vacanze, in poco tempo sui social è nato il gruppo “Salviamo il Bar da Mario al Bo”.

“La mobilitazione che si è deciso di avviare potrà essere preziosissima, nel caso in cui il bando dovesse avere risvolti differenti, ed essere il preludio di una strenua resistenza ad una drammatica scelta delle istituzioni universitarie, che in quel caso incontrerebbero la più forte e netta opposizione da parte del Tribunato degli Studenti e di tutte le altre associazioni universitarie sentite Dino a questo momento sul tema”. Spiega il tribuno Marco Vercellino.

#FacceCaso.

Di Francesca Romana Veriani

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0