Tempo di lettura: 3 Minuti

Scuole e Università al via: ecco tutti i problemi che troveremo

Scuole e Università al via: ecco tutti i problemi che troveremo

Pochi giorni all’apertura degli anni scolastici e accademici, molti i problemi in arrivo. Possiamo tranquillamente affermare che quest’anno il ritorn

Iscrizioni a scuola, si parte lunedì: ecco il quadro completo
Niente educazione stradale a scuola, nemmeno quest’anno
Maturità 2019: problemi in vista! La petizione contro la prova mista matematica – fisica

Pochi giorni all’apertura degli anni scolastici e accademici, molti i problemi in arrivo.

Possiamo tranquillamente affermare che quest’anno il ritorno a scuola non sarà dei più semplici. In televisione e nei giornali non facciamo altro che sentire di scuola, università, vaccini, scioperi…
Vediamo con precisione cosa ci attenderà al nostro ritorno.

– Università –

Iniziamo col tanto temuto sciopero dei professori universitari. Era dal 1973 che non succedeva, però quest’anno toccherà proprio a noi. I docenti universitari hanno deciso di scioperare durante gli esami di settembre per protestare contro il fatto che non gli sono stati riconosciuti gli scatti maturati tra il 2011 e il 2015. Ecco, mentre al liceo era sempre una gioia quando il professore decideva di scioperare, all’università questo potrebbe essere un vero disagio. Dopo un’estate trascorsa sui libri per preparare uno stramaledetto esame non vorrei mai dovermelo portare dietro ancora.

Sempre per quanto riguarda le università, la notizia dell’ultima ora è che sono stati eliminati i test d’accesso per le facoltà umanistiche all’università di Milano. La domanda che mi sorge spontanea è: ci sarà spazio per tutti gli studenti? Mi piace l’idea che si voglia incentivare la partecipazione alle materie umanistiche, che ritengo siano importantissime, ma come farà l’università ad organizzare gli spazi ed i servizi? Staremo a vedere.

– Scuola –

Ora spostiamoci nei licei e nelle scuole medie… qui i problemi non saranno da meno poichè ci sono ancora moltissimi posti non assegnati a causa di rinunce dei professori e della mancanza di insegnanti a disposizione, soprattutto per materie come la matematica ed il sostegno. Possiamo solo sperare che vengano nominati tutti i supplenti nei tempi stretti che rimangono. Anche con i presidi non siamo messi meglio, molte delle posizioni sono ancora vuote!

Veniamo all’ultimo ma non meno importante problema: quello dei vaccini! Come sappiamo, da quest’anno per poter essere ammessi nelle scuole dell’infanzia sarà necessario presentare una lunga lista di vaccini effettuati. Il problema è che sarà difficile che tutti i bambini siano in regola con i vaccini prima dell’inizio delle scuole, come sappiamo i tempi sono lunghi. Anche se, per far fronte alle polemiche, la Ministra Fedeli ha annunciato che sarà possibile cominciare a frequentare le scuole anche solo presentando un’autocertificazione della richiesta all’asl dei vaccini non ancora effettuati.

Insomma, un inizio un po’ complicato quest’anno… buona fortuna a tutti!

#FacceCaso

Di Chiara Zane

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0