Tempo di lettura: 3 Minuti

Occhio al portafogli, a Roma e Milano un fuorisede spende di più

Occhio al portafogli, a Roma e Milano un fuorisede spende di più

Le ultime stime, ma anche le esperienze dirette di amici e conoscenti, parlano chiaro. Roma e Milano sono le città più care d’Italia per un fuorisede

Potrebbe arrivare un altro iPhone SE
I giovani cervelli in fuga che scappano costano allo stato circa 14 Miliardi, ma non è colpa loro
Prestito d’onore per studenti universitari: vi spiego come funziona e perché è importante

Le ultime stime, ma anche le esperienze dirette di amici e conoscenti, parlano chiaro. Roma e Milano sono le città più care d’Italia per un fuorisede e mantengono tale qualifica anche rispetto alle dirette competitors europee

Ogni anno migliaia di studenti italiani scelgono di andare a studiare fuori dalla propria città, alcuni per esigenza, in quanto manca nel loro paese l’università o la facoltà desiderata, altri per opportunità, per vivere una nuova esperienza ed acquisire autonomia.

Allo stesso tempo, ogni anno tantissimi studenti stranieri fanno la stessa cosa, decidendo di lasciare la propria nazione per venire a studiare in Italia, sempre più spesso grazie al programma Erasmus.

Entrambe le categorie di studenti devono scontrarsi con innumerevoli difficoltà (l’Italia si sa, è bellissima ma non è un paese semplice in cui vivere), a partire dall’organizzazione del proprio alloggio.

Le possibilità sono tante, dai residence universitari (quando ci sono), alle stanze singole in un appartamento condiviso, fino all’affitto di un intero appartamento. Tutto questo ovviamente ha un costo, da non sottovalutare, che si significa spesso grande sacrificio per i genitori dei fuorisede.

Questi, infatti, sono costretti a pagare ingenti somme per mantenere i propri figli fuori casa e garantirgli il diritto allo studio. Inoltre, alla spesa per l’alloggio si somma quella per il vitto, la vita quotidiana, uscite con gli amici, trasporto e università (ancora di più se privata).

Essere fuorisede in Italia costa caro, anche rispetto agli altri paesi europei (a parità di condizioni ovviamente), tanto che

le città di Roma e Milano, quelle prese maggiormente di mira dagli studenti, risultano essere in cima alla classifica delle città più costose dove studiare da fuorisede.

Una camera, una singola camera con bagno condiviso insieme ad altri studenti all’interno di un appartamento dove si condividono anche gli altri spazi comuni, può arrivare a costare anche 700-800 (in media sui 500) Euro al mese sia a Roma che a Milano.

La situazione migliora negli altri centri universitari italiani, quali Perugia, Bologna, Pisa, definite città universitarie, quindi più a misura per uno studente, dove calando i prezzi degli affitti calano anche i prezzi dei servizi, molto spesso anche migliori (in primis basta muoversi a piedi essendo piccole città, eliminando così le spese per il trasporto).

Vivere a Roma o a Milano come studente universitario può benissimo arrivare a costare circa 1000 Euro al mese, senza pretese di vita mondana o sfarzi vari. Non proprio conveniente per uno studente che ha in progetto di laurearsi…Un vero e proprio business, invece, soprattutto per chi affitta le case, spesso in nero.

#FacceCaso

Di Lorenzo Maria Lucarelli

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0