Tempo di lettura: 1 Minuti

“NOI SIAMO PRONTI. CI RUBANO IL TEMPO: RIPRENDIAMOCELO!”

“NOI SIAMO PRONTI. CI RUBANO IL TEMPO: RIPRENDIAMOCELO!”

L’Unione degli studenti ha le idee chiare dal primo giorno e si fa sentire dal Miur. #FacceCaso. “Oggi è suonata la campana per la maggior parte dell

Spegni il cellulare a lezione, vincerai dei premi!
Pesticidi chimici e digitali, è l’ora della disinfestazione al TG USA 2.0
USA a sostegno del progetto Cairo dell’Università di Udine

L’Unione degli studenti ha le idee chiare dal primo giorno e si fa sentire dal Miur. #FacceCaso.

“Oggi è suonata la campana per la maggior parte delle studentesse e degli studenti del Paese ma insieme alla campana che annuncia l’inizio della scuola, suona anche la campana d’allarme del furto del nostro tempo”. Esordisce Francesca Picci, coordinatrice nazionale dell’Unione degli Studenti.

“Dopo l’approvazione della Buona Scuola c’è stato l’attacco definitivo ai processi di decisionalità con la volontà di bruciare le tappe ed i diritti degli studenti nel minor tempo possibile, come avvenuto per la carta dei diritti degli studenti in alternanza scuola- lavoro.” Spiega Francesca Picci.

“Dopo l’approvazione antidemocratica delle deleghe della 107, arrivano le dichiarazioni della ministra Fedeli sui licei brevi e sull’innalzamento dell’obbligo scolastico a 18 anni che sono fumo negli occhi di fronte ai disastri delle ultime manovre in materia di istruzione nel Paese che ci lasciano in mano il dilagante fenomeno della dispersione scolastica e di un sistema di alternanza scuola lavoro che insegna solo sfruttamento e svaluta il saper fare”. Continua l’Unione degli Studenti .

“Ci rubano il nostro tempo e lo sfruttano a favore degli interessi delle grandi aziende, dei privati, di chi licenzia un lavoratore per ricevere in cambio manodopera gratuita di uno studente in alternanza”. Dichiara Francesca Picci.

“Noi ripartiamo dalle disuguaglianze per abbatterle, ieri abbiamo lanciato un messaggio chiaro al Miur, siamo tornati e faremo di ogni scuola un presidio di democrazia!” Prosegue l’Unione degli Studenti.

“Quel tempo che ci state rubando noi vogliamo riprendercelo, come ci riprendiamo le scuole sin dal primo giorno di questo nuovo anno scolastico per essere i protagonisti dell’autunno in cui, senza mezzi termini, esigiamo l’elaborazione di un piano di investimenti reale sull’istruzione gratuita e di qualità!” Afferma Francesca Picci.

“Siamo pronti ed è solo l’inizio: il 13 Ottobre noi scioperiamo!”

#FacceCaso.

Di Francesca Romana Veriani

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0