Tempo di lettura: 3 Minuti

Fedeli ” ubriaca “?? Ha detto che potremo usare i cellulari a scuola!

Fedeli ” ubriaca “?? Ha detto che potremo usare i cellulari a scuola!

Un'intervista alla Ministra Fedeli mette in luce tutte le novità previste per l'anno scolastico appena iniziato. Cellulari in classe? Probabilmente c

Whatsapp si fa le emoji da sola
Lo streaming in Europa senza barriere!
A Trento nasce la prima laurea per fare previsioni meteo

Un’intervista alla Ministra Fedeli mette in luce tutte le novità previste per l’anno scolastico appena iniziato.

Cellulari in classe? Probabilmente con il nuovo anno potremo (legalmente) usarli sui banchi di scuola. Questo è quanto ha dichiarato la Ministra Fedeli durante una lunga intervista per La Repubblica.

Valeria Fedeli ha affermato con sicurezza che, dalla prossima settimana, sarà indetta una commissione ministeriale dedicata a studiare i modi con cui i cellulari verranno introdotti come “nuovi strumenti didattici”.

– Terza Media –

Tra le altre novità che emergono dall’intervista c’è anche l’esame di terza media. Questi esami infatti saranno semplificati. La Ministra è convinta che la scuola debba supportare coloro che incontrano più difficoltà, bocciando di meno ed aiutando di più.

– 4 anni di liceo? –

Alla domanda “è vero che verrà eliminato il quinto anno di liceo?” la Ministra non fornisce alcuna certezza. Ciò che è sicuro è che le richieste pervenute sono molte, provenienti soprattutto dal Nord Italia.
Sul tema le polemiche sono consistenti. Personalmente mi trovo d’accordo col tagliare un anno di scuole superiori. Credo che sia giusto uniformarci al resto del mondo (o alla gran parte di esso) e permettere ai giovani di laurearsi il prima possibile.

– Programmi scolastici –

Durante l’intervista viene toccato anche il tema dei programmi scolastici. È noto come la scuola italiana trascuri molto la storia dell’900, a partire dalla fine della seconda Guerra Mondiale. A questa critica la Ministra risponde affermando che secondo i programmi ministeriali il ‘900 dovrebbe essere trattato e che dipende dai professori il grado di approfondimento. Sarebbe colpa di professori dunque? Oppure i programmi sono semplicemente organizzati male? Che ne pensate voi?

La Ministra rimane positiva, sostiene che la scuola quest’anno sia iniziata nel migliore dei modi ed è fiduciosa per il futuro. E voi? Come avete iniziato le scuole? È davvero andato tutto liscio?

#FacceCaso

Di Chiara Zane

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0