Tempo di lettura: 3 Minuti

Chi ha detto che i graffiti sono brutti e inutili? Ecco perchè impareremo da loro

Chi ha detto che i graffiti sono brutti e inutili? Ecco perchè impareremo da loro

Stop ai ripassi veloci in autobus, ora basta chinare la testa! Per molti studenti settembre rappresenta ormai da anni una mese traumatico, poiché seg

Per tutte le volte che ho festeggiato la mamma
Bonus giovani genitori, nuova idea del Ministero del lavoro
Scuola senza compiti a casa? Forse si può

Stop ai ripassi veloci in autobus, ora basta chinare la testa!

Per molti studenti settembre rappresenta ormai da anni una mese traumatico, poiché segna la fine delle vacanze estive e l’inizio di un nuovo faticosissimo anno scolastico. Ecco perché la nota casa editrice Zanichelli ha deciso di lanciare un’iniziativa per rendere un pochino più soft il rientro in classe puntando sui graffiti: si chiama Back to School 2017/2018 e ha già coinvolto ben 25 scuole napoletane, tra licei ed istituti tecnici.

Si tratta di 50 graffiti eco-sostenibili realizzati sui marciapiedi adiacenti alle scuole e che occupano un’area di circa 2 metri quadrati ciascuno. Non stiamo parlando di murales qualsiasi però, ma di veri e propri graffiti didattici, che raffigurano elementi importanti nella preparazione di ogni studente.

La formula del cubo di un binomio, la tavola periodica degli elementi e la legge della gravitazione universale sono solamente alcuni dei concetti-base che i ragazzi potranno ripassare soltanto abbassando la testa.

Il progetto, come previsto, ha già raccolto numerosi consensi, tanto che verrà esteso nei prossimi giorni anche a Milano e Torino, per un totale di oltre 70 istituti superiori in tutta Italia. Un progetto, per altro, completamente green:

i graffiti, infatti, verranno rimossi alla fine della campagna con un semplice getto d’acqua e i residui di vernice che finiranno nei tombini saranno completamente innocui sia per l’ambiente che per la nostra salute (giusto per mettere d’accordo anche medici e ambientalisti).

Questa è solamente la prima di una serie di iniziative organizzate da Zanichelli per coinvolgere maggiormente gli studenti lungo tutto l’arco dell’anno scolastico.

Certo però che se è vero che il buongiorno si vede dal mattino, possiamo dire che siamo sulla strada giusta, ora bisogna solo mantenere la rotta.

#FacceCaso

Di Gabriele Scaglione

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0