Sardegna: professoressa aggredita dalla mamma di una studentessa

Sardegna: professoressa aggredita dalla mamma di una studentessa

La scuola dovrebbe tornare ad essere una “palestra di vita” e non un ring di ignoranza. #FacceCaso. In Sardegna si è verificato un fatto che ha dell’

House of Cards ci sarà, anche senza Spacey
L’Università del Piemonte Orientale premiata dal Miur
10mila iscritti ai test di medicina nelle università romane

La scuola dovrebbe tornare ad essere una “palestra di vita” e non un ring di ignoranza. #FacceCaso.

In Sardegna si è verificato un fatto che ha dell’incredibile. Una professoressa è stata aggredita dalla mamma di un’alunna sedicenne per aver sgridato sua figlia durante la lezione.

Dopo essere stata rimproverata, la studentessa ha chiamato al telefono sua mamma, la quale subito dopo si sarebbe recata in classe dove ha spinto e strattonato l’insegnante.

Come se non bastasse, ieri 11 ottobre si è registrata una nuova aggressione in Puglia, questa volta nei confronti di un Preside. Due ragazzi hanno fatto irruzione nell’Istituto Scolastico di Putignano, dove hanno picchiato a sangue il malcapitato, colpendolo con calci e pugni.

L’uomo ha riportato ferite al volto ed è stato ricoverato d’urgenza. Si tratta del secondo episodio di violenza nei confronti delle autorità scolastiche a distanza di pochissimi giorni.

La maleducazione e l’ignoranza la fanno ancora una volta da padrone nella scuola italiana. I fatti di questi giorni sono assolutamente intollerabili e richiamano l’attenzione sul fatto che la scuola dovrebbe tornare ad essere una “palestra di vita” e non un ring di ignoranza.

#FacceCaso.

Di Francesca Romana Veriani

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0