Tempo di lettura: 3 Minuti

I giovani fuggono all’estero! Emigrati più di 50mila in un anno

I giovani fuggono all’estero! Emigrati più di 50mila in un anno

Che sia fuga di cervelli o semplice fuga, i giovani emigrati all'estero sono una marea e aumentano in continuazione. 50mila giovani emigrati nel 2016

Già diverse morti per annegamento quest’estate
Università per la terza età!
Anziano è ora sinonimo di tecnologico

Che sia fuga di cervelli o semplice fuga, i giovani emigrati all’estero sono una marea e aumentano in continuazione.

50mila giovani emigrati nel 2016

I numeri parlano chiaro, sono 50mila i giovani emigrati in altri paesi, di età compresa tra i 18 e i 34. Lo dice uno studio della Fondazione Migrantes, che, basandosi sui dati dell’AIRE (Anagrafe degli Italiani residenti all’estero) rivela una realtà abbastanza triste per il nostro paese.

Chi sono questi giovani?

La regione che registra il maggior numero di giovani emigrati è la Lombardia seguita subito dopo dal Veneto. Immagino quindi che questi migranti non siano spinti da difficoltà economiche dato che sono le due regioni economicamente più sviluppate d’Italia. Alla terza e alla quarta posizione troviamo Sicilia e Lazio.

Dove vanno?

Le mete preferite sono senza subbio quelle europee,  in testa alla classifica ci sono Germania e Regno Unito nonostante la Brexit.
Moltissimi emigrano anche in America latina, (e come biasimarli!) soprattutto in Brasile e Argentina.

L’Ocse dice che l’Italia è un paese per vecchi, c’è da preoccuparsi?

Se il numero di emigranti è in continua crescita soprattutto il numero di giovani emigrati fa quasi paura. Stiamo diventando un paese per vecchi? L’Ocse dice che nel 2050, Italia sarà il terzo paese più vecchio al mondo.

Come se non bastasse i dati sottolineano il tutto, e ci fanno anche capire le motivazioni che spingono i giovani ad emigrare.
Le motivazioni potrebbero essere le seguenti:

  1. il tasso di occupazione invece che salire per i giovani, cresce per gli adulti e gli anziani
  2. il reddito cresce di più per gli anziani tra i 60 e i 64 anni che per i giovani
  3. il tasso di povertà cala per gli anziani e cresce per i giovani

Devo ammettere che leggendo questi dati abbastanza drammatici, mi viene tanta voglia di prendere il volo provare a fare fortuna dall’altra parte del mondo!

Voi che ne pensate?

#FacceCaso

Di Chiara Zane

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0