Tempo di lettura: 2 Minuti

Hibye, scopriamo il nuovo social italiano

Hibye, scopriamo il nuovo social italiano

Hibye nasce a Milano e punta a far incontrare chi si trova nello stesso posto e ha particolari bisogni o interessi. Hibye ha un primo grande pregio.

Il nuovo giochino di calcio su Facebook Messenger
Altra novità per Instagram: arriva Zoom
Tutte le app che ogni giorno salvano la vita a studenti e studentesse!

Hibye nasce a Milano e punta a far incontrare chi si trova nello stesso posto e ha particolari bisogni o interessi.

Hibye ha un primo grande pregio. È italiano! Non che vogliamo fare i patriottici, ma sentire parlare di un social network nato a Milano, da una startup composta da giovani connazionali, beh fa piacere.

Ma parliamo invece dell’idea su cui si sviluppa: spingere le persone ai rapporti reali, partendo sempre però dalle conoscenze virtuali.
In sostanza l’app è un facilitatore/acceleratore di incontri concreti. Vi ricorderà magari Tinder o simili, ma qui non c’è un piano di relazione erotica o altro, bensì quello di soddisfare bisogni e interessi comuni, incontrarsi non per l’aspetto fisico in poche parole.

Al lavoro c’è un gruppo di giovani milanesi, tra cui Pietro Miconi, fondatore, ed Elena Bonomi, responsabile marketing che ha raccontato: “L’idea di base è di dare vita a uno strumento affinché tutti possano crearsi un proprio network di conoscenze reali”.

Se si è virtualmente vicini è possibile agire per condividere qualcosa prima ancora che ci si incontri. Tipo un taxi o consigli su quale ristorante andare.
Hibye è gratuitamente disponibile sia per Android che iOS, e ruota tutto attorno alla geolocalizzazione.

Quando qualcuno nelle vicinanze si fa vivo, si può inviare un “Hi” per avviare la chat, poi si può interrompere con “bye”.

#FacceCaso

Di Umberto Scifoni

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0