Tempo di lettura: 1 Minuti

Cerchi lavoro? Tranquillo, c’è l’ONU

Cerchi lavoro? Tranquillo, c’è l’ONU

L'ONU cerca giovani laureati, aperte le selezioni per il Jpo Programme. Ecco i dettagli. Sì, avete letto bene, l'ONU vuole proprio noi, noi giovani.

A casa con mamma e papà? Anche l’America ci imita
Mondo Insieme ti apre le porte per studiare in America
#RiscattaLaurea: la campagna per il riconoscimento dei contributi relativi al percorso di studi universitari

L’ONU cerca giovani laureati, aperte le selezioni per il Jpo Programme. Ecco i dettagli.

Sì, avete letto bene, l’ONU vuole proprio noi, noi giovani. Per essere più precisi sono alla ricerca di laureati al di sotto dei 30 anni (33 per i laureati in medicina) da inserire nel Jpo Programme, programma per esperti associati e giovani funzionari finanziato dal ministero degli Affari Esteri.

Le figure ricercate sono le più svariate: si va da profili generici come il giurista e l’economista a qualifiche molto più specializzate come quella di esperto in alimentazione o in economia dello sviluppo.

Le candidature saranno molte e per avere maggiori chance serviranno requisiti come:

  • Ottima conoscenza dell’inglese e, se possibile, anche delle altre lingue ufficiali delle Nazioni Unite;
  • Esperienze professionali e abilità che favoriscano il lavoro di gruppo;
  • Abilità nel comunicare e nell’organizzare il lavoro;
  • Possesso di ulteriori titoli accademici e/o partecipazione a corsi di formazione rilevanti.

La selezione avverrà attraverso diverse fasi. Per prima cosa i candidati dovranno inviare le proprie domande di partecipazione entro le 15 (ora italiana) del 15 dicembre 2017 e dovranno farlo online tramite il sistema di online web application dell’Ufficio Undesa di Roma.

Le domande saranno esaminate tra Dicembre e Gennaio dall’Ufficio risorse umane per la cooperazione internazionale e, successivamente, saranno oggetto di un ulteriore valutazione da parte di esperti delle risorse umane della sede di New York entro Maggio 2018.

LEGGI ANCHE: Cosa si discute alle Nazioni Unite?

Al termine di questa fase preliminare verranno selezionati 8 candidati per ruolo. Questi dovranno effettuare un colloquio in video conferenza con i rappresentanti di un organizzazione internazionale. A Settembre 2018 chi sarà riuscito a sopravvivere alla selezione seguirà un corso di formazione a Torino e poi verrà finalmente assunto con un contratto di un anno, rinnovabile per un secondo.

Una bella iniziativa dunque da parte dell’ONU che consentirà ad alcuni dei selezionati (6 su 10) di intraprendere la carriera di funzionario in un’organizzazione internazionale e di partecipare ad importanti progetti come il noto World Food Programme. Affrettatevi quindi, l’ONU vi sta aspettando e con lui anche un lavoro, che non è poco.

#FacceCaso

Di Gabriele Scaglione

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0