Tempo di lettura: 2 Minuti

Anche nel Lazio il primo Liceo Biomedico

Anche nel Lazio il primo Liceo Biomedico

Arriva l’indirizzo di Liceo Biomedico anche a Roma. Si porta una novità in forte espansione nel resto d’Italia, così come vuole il mondo del lavoro.

Bee Beer è l’idea che rilancia i giovani nel lavoro
Flowkey: l’app per diventare come Mozart
Stanno cambiando le cose per Netflix Italia

Arriva l’indirizzo di Liceo Biomedico anche a Roma. Si porta una novità in forte espansione nel resto d’Italia, così come vuole il mondo del lavoro.

Il Liceo Biomedico sta prendendo sempre più piede in Italia. Il perché si spiega con la forte crescita di domanda lavorativa nell’area dell’assistenza sanitaria e delle attività ad essa collegate.
Adesso anche in Lazio, con un primo indirizzo a Roma, si uniforma rispetto ad altre regioni. Il prossimo 25 novembre infatti sarà presentato il Biomedico dell’Istituto partitario Pio IX, in collaborazione con l’Università Cattolica, parte costitutiva del comitato scientifico e partner per i laboratori pratici.

Il tutto poi partirà ufficialmente nell’a.s. 2018/19. La domanda in quest’area come detto è in costante aumento. Il campo delle professioni nel mondo sanitario si è evoluto superando la tradizionale medicina, e affacciandosi anche a ingegneria medica e appunto biomedica.
Un dato è il livello di occupazione: il 64% dei laureati trova infatti un lavoro già a un anno dalla laurea e ben il 95% entro i cinque anni dal titolo di studio.

Così l’Istituto paritario Pio IX Aventino di Roma (via di Santa Prisca 8) ha intrapreso questa strada, mettendosi al passo coi tempi in anticipo rispetto la “concorrenza” nell’Urbe.
Tra i parametri ore di didattica e un aumento di quelle dedicate alle discipline scientifiche, con laboratori e rientri settimanali. Inevitabile l’attenzione anche per informatica e inglese.

Un aggiornamento inevitabile che offre a Roma una soluzione al passo coi tempi.

#FacceCaso

Di Umberto Scifoni

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0