Tempo di lettura: 2 Minuti

Sapevi che esiste la Barbie con il velo?

Sapevi che esiste la Barbie con il velo?

Le storiche bambole che ci hanno accompagnato durante la nostra infanzia si evolvono e si adattano ai cambiamenti: dal 2018 anche la Barbie con il vel

Le scuole nel mondo: tutte le cose che non sai sulle scuole all’estero
Uguaglianza di genere nella scolarizzazione: il covid peggiora la situazione
Un progetto ONU al femminile per il diritto alla scuola e alla conoscenza

Le storiche bambole che ci hanno accompagnato durante la nostra infanzia si evolvono e si adattano ai cambiamenti: dal 2018 anche la Barbie con il velo.

Quale ragazza da piccola non ha mai giocato con le Barbie? Ma sicuramente nessuna di noi da piccola ha giocato con una Barbie con il Velo.

Ci abbiamo giocato, le abbiamo acconciate con le più fantasiose capigliature, le abbiamo spogliate e rivestite, le abbiamo anche rotte e poi forse ce le siamo dimenticate a abbandonate nello scatolone. Ma hanno fatto parte della nostra infanzia e ancora oggi ce le ricordiamo.

C’è da dire che però le Barbie con le quali siamo cresciute hanno sempre incarnato un certo stereotipo di bellezza. Erano slanciatissime, magre, belle, lineamenti perfetti.

Ma noi ci riconoscevamo tutte in quelle Barbie?

Forse tutte no… non abbiamo tutte le gambe fine senza cellulite e non abbiamo tutte la vita stretta.
L’azienda Mattel ora ha deciso di riformarsi, di riuscire a rappresentare nelle loro bamboline anche le differenze, perché ogni bambina è differente e tutte quante meritiamo di essere rappresentate e di poterci identificare in una bambola ideale: in una bambola che lavora, una bambola che fa sport, una bambola che magari ha le gambe un po’ più grosse, o un filo di pancia!

Da qualche tempo a questa parte la Mattel ha creato una nuova linea di Barbie chiamata “Shero”, dedicata a tutte le donne che hanno saputo fare la differenza. La Barbie con il velo di inserisce in questa linea ed è ispirata ad una donna in particolare: Ibtihaj Muhammad.

Chi è la Barbie con il velo?

La Barbie con il velo è ispirata a Ibtihaj Muhammad, lei è la prima atleta americana ad aver usato il velo durante le Olimpiadi. Ibitihaj Muhammad durante le Olimpiadi di Rio ha vinto la medaglia di bronzo nella sciabola. È diventata esempio per tante atlete e per tante donne in generale.

Grazie a lei ora tutte le bambine e le donne che portano il velo sono rappresentate da una Barbie. Così come lo sono anche tutte quelle che non lo portano.

Un modo in cui siamo tutti uguali e in cui i diritti sono gli stessi a prescindere da colore della pelle, religione e cultura di appartenenza forse è ancora utopico. Ma è con i piccoli gesti quotidiani, con le piccole cose, con una Barbie che porta il velo, che piano piano ci abituiamo a non avere paura delle differenze.

#FacceCaso

Di Chiara Zane

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0