Pornhub apre il suo primo negozio a Milano

Pornhub apre il suo primo negozio a Milano

Pop up store per Pornhub, che apre in contemporanea solo in due città: Milano e New York. Durata, caratteristiche e perché di questa scelta, scopriamo



Fedeli al G7 Università: bisogna investire di più
Scuola e disabilità, alcuni dati
Payver, l’app che ti paga per guidare

Pop up store per Pornhub, che apre in contemporanea solo in due città: Milano e New York. Durata, caratteristiche e perché di questa scelta, scopriamolo.

Immaginatevi il classico sito porno, non solo di video, ma anche di gadget. Sex toys, souvenir, oggetti brandizzati e molto altro. Il tutto nella geniale intuizione marketing di Pornhub.
Incredibilmente, con l’annuncio dell’apertura di due negozi temporanei, la più celebre piattaforma pornografica del mondo ha svelato le carte di moltissimi utenti. Infatti con questa notizia nessuno si è dovuto chiedere: cos’è Pornhub? Eh sì, perché se nessuno ammette di conoscerlo mooolto bene, nessuno ha potuto però ignorare di sapere chi si celasse dietro questo nome sponsorizzato.

E il successo si vedrà ancora di più con il numero di clienti che si recheranno in questo mese a Milano e New York per gironzolare tra i “curiosi” gadget.
Si tratta di un Christmas Store, ossia un temporary shop che resterà aperto solo questo mese.

Il capoluogo meneghino ha una logica precisa in questa scelta geografica. “I nostri fan italiani sono sempre molto partecipi e attenti alle nostre iniziative. Inoltre voi siete famosi per il vostro stile di vita passionale: l’arte, la moda, il cibo e l’amore rendono l’Italia il paese perfetto per questo store natalizio”. Queste le parole di Corey Price, vice presidente, che ha sottolineato quanto gli utenti milanesi siano in segreto assidui frequentatori della piattaforma.

L’altro negozio è come detto sito a New York. 60 metri quadri e stessi oggetti: linea di abbigliamento, gadget ufficiali, ma anche lubrificanti, abbonamenti premium e oggetti natalizi, come cartoline o sex toys a tema.
Dall’1 al 31 dicembre, dalle 10 alle 20. Ingresso vietato ai minori, ma voi un salto ce lo fareste?

#FacceCaso

Di Umberto Scifoni

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0