Tempo di lettura: 2 Minuti

Art Bonus : a Milano le scuole si affidano al mecenatismo

Art Bonus : a Milano le scuole si affidano al mecenatismo

Entro giugno saranno definiti i progetti da cantierare. I lavori prevederanno restyling di tetti, facciate, serramenti e bagni. #FacceCaso. Il Comune

Cantone denuncia i concorsi truccati per diventare professore universitario
Prove invalsi: nel segno del 3
Grosseto: si va a scuola per tre ore, mancano i docenti

Entro giugno saranno definiti i progetti da cantierare. I lavori prevederanno restyling di tetti, facciate, serramenti e bagni. #FacceCaso.

Il Comune di Milano candida le scuole per l’ Art Bonus . Tutti gli edifici in questione hanno bisogno di interventi straordinari.

Il primo elenco di edifici dove è necessario intervenire, è stato stilato dal vicesindaco Anna Scavuzzo e l’assessore ai Lavori Pubblici Gabriele Rabaiotti.

L’Art Bonus introduce un credito d’imposta pari al 65% per le erogazioni liberali in denaro a sostegno della cultura e dello spettacolo, stabilizzato e reso permanente con la legge di Stabilità nel 2015.

La seconda ondata di interventi, ha finalmente acceso i riflettori sulle scuole.

Tra le più note c’è la scuola del parco Trotter, la Casa del Sole, aperta nel 1920. Sono state individuate strutture in ogni municipio, dal centro alla periferia. Tutte con più di settant’anni.

Si arricchisce sempre più l’elenco dei beni demaniali di “particolare pregio o di interesse storico e culturale”, per i quali il mecenatismo potrebbe rappresentare un salvagente importante.

L’assessore Rabaiotti ha fatto sapere che “per alcune i lavori di manutenzione straordinaria sono già in programmazione”.

Entro giugno saranno definiti i progetti da cantierare. I lavori prevederanno restyling di tetti, facciate, serramenti e bagni.

“È giusto che anche le scuole storiche di Milano possano diventare oggetto di attenzioni e di investimenti privati, anche perché si configurano sempre più come luoghi della cultura, aperti al quartiere e al territorio, spesso sedi di mostre, eventi e fucine di creatività giovanile”. Dice la vicesindaco Scavuzzo.

#FacceCaso.

Di Francesca Romana Veriani

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0