Tempo di lettura: 2 Minuti

Maturità 2018, è già iniziato il toto-materie?

Maturità 2018, è già iniziato il toto-materie?

Ecco quando potrebbero uscire le materie e i commissari esterni, rischio fisica per lo scientifico. Per milioni di studenti l'appuntamento più atteso

Studenti fuoricorso: la proposta che fa discutere
Spitch Lingware Suite ti fa realizzare app vocali
Cantone ha attaccato le “università zavorra”

Ecco quando potrebbero uscire le materie e i commissari esterni, rischio fisica per lo scientifico.

Per milioni di studenti l’appuntamento più atteso al rientro dalle vacanze di Natale sarà sicuramente il giorno della pubblicazione delle materie della seconda prova e dei commissari esterni del prossimo esame di Maturità.

Al momento non c’è ancora una data effettiva ma possiamo già fare qualche previsione. Negli ultimi 5 anni, infatti, il giorno della pubblicazione delle materie e dei commissari è sempre coinciso con l’ultimo lunedì del mese di gennaio.

Sulla base di questa “tradizione” possiamo anticiparvi che la data della verità dovrebbe essere il 29 gennaio ma per avere la conferma definitiva dovrete aspettare ancora un po’. Per quanto riguarda il toto-materie, invece, è ancora presto per fare un pronostico. Quelli più a rischio sono, come sempre, i licei classico e scientifico che rischiano di beccare rispettivamente greco e fisica.

Specialmente fisica rappresenta da anni lo spauracchio per eccellenza degli studenti dello scientifico. Lo scorso anno erano molti i prof che la davano per scontata prima che venisse scelta matematica e anche stavolta sono diversi coloro che temono una sua possibile uscita.

A conferma di questa eventualità ci sarebbe anche il fatto che il MIUR ha nuovamente messo a disposizione dei maturandi le simulazioni della prova di fisica già proposte l’anno scorso. In più a partire dalla Maturità 2019 la seconda prova potrebbe cambiare e perciò questa potrebbe essere l’ultima occasione per inserire fisica tra gli scritti.

Una cosa è certa, se dovesse uscire fisica sarebbe un ulteriore beffa per gli studenti dello scientifico dopo la mancata applicazione della nuova riforma che, togliendo il quizzone, avrebbe reso il loro esame di stato sicuramente più agevole.

Non abbiate paura però, nulla è ancora deciso e le cose potrebbero non essere come sembrano. Intanto impegnatevi a fondo ed esercitatevi al meglio. Avete ancora un bel po’ di tempo per prepararvi a dovere per cui, qualunque materia uscirà, vedete di non fare brutte figure eh.

#FacceCaso

Di Gabriele Scaglione

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0