Tempo di lettura: 3 Minuti

Aziende e scuole: quattro opportunità niente male

Aziende e scuole: quattro opportunità niente male

Aziende e scuole che si mettono insieme per fornire borse di studio e grandi opportunità. È vero che il futuro non sembra molto facile, ma se fate un

La Cassazione: no cibo da casa a scuola
Lezioni di Costituzione: la premiazione del progetto
Sardegna: arriva Jump@School, il progetto europeo contro la dispersione scolastica

Aziende e scuole che si mettono insieme per fornire borse di studio e grandi opportunità.

È vero che il futuro non sembra molto facile, ma se fate un giro sul web potreste notare tante partnership tra aziende e scuole che potrebbero darvi delle occasioni non indifferenti. Non se ne parla molto spesso e anche io ho dovuto fare parecchia ricerca per trovarle, per cui abbiamo deciso di facilitarvi il lavoro. Vediamo insieme i quattro accordi aziende-scuole più innovativi degli ultimi tempi:

  • Google science fair: è una competizione indetta dall’enorme Google per i ragazzi tra i 13 e i 18 anni di tutto il mondo. È basata sulle invenzioni e sui progetti che coinvolgono la scienza più o meno dalle nanotecnologie alle energie rinnovabili. Il premio per il miglior progetto è di 50.000$ in fondi per lo studio. Non male vero?
  • L’energia tra i banchi di scuola (ENEL): il progetto aziende e scuole questa volta è in Italia. Enel e Miur, infatti, collaborano sia nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro sia nella formazione per i ragazzi degli ultimi due anni degli istituti tecnici. Per loro è prevista l’assunzione con un contratto di apprendistato durante gli anni di scuola. #Bellastoria
  • E-E Hub: è la risposta italiana allo European Pact for Youth, un programma per ridurre la presenza di NEET sul territorio Europeo. E-E Hub consentirà almeno 10.000 partnership aziende e scuole che permetteranno di passare un periodo di stage nelle aziende o di essere assunti come apprendisti.
  • Junior Achievement: è un’organizzazione no-profit che opera in molti paesi del mondo e offre un supporto didattico per chi, da grande, vuole diventare un giovane imprenditore di successo. Cercano di rendere la scuola un’attività più pratica e molto, molto più divertente.

Che dite? Il futuro sembra un po’ più limpido? Io direi di sì.

(Se cercate delle opportunità di lavoro o tirocinio, guardate anche qui.)

#FacceCaso

Di Benedetta Erasmo

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0