La Rai cerca noi giovani

La Rai cerca noi giovani

Offerte di lavoro interessanti provenienti dalla Rai. 50 ragazzi da assumere, 40 diplomati e 10 laureati. Ecco tutte le info! Viva la Rai! Eh sì, per

Inventare un jetpack per guadagnare 2 milioni? Provateci!
Pubblici i dati del MIUR sulla sismicità degli edifici scolastici, le notizie non sono delle migliori
Ecco le date scolastiche del prossimo anno

Offerte di lavoro interessanti provenienti dalla Rai. 50 ragazzi da assumere, 40 diplomati e 10 laureati. Ecco tutte le info!

Viva la Rai! Eh sì, per una volta possiamo affermarlo anche noi ragazzi, sempre meno inclini a “bazzicare” sulle reti della tv di Stato.
Spesso denigrata, considerata vecchia e carrozzone pubblico mangia soldi, oggi ci interessa un po’ di più. Sia chiaro. In generale negli ultimi anni la direzione intrapresa dal gruppo televisivo di Viale Mazzini è migliorato notevolmente, proponendo contenuti di nuova qualità e vitalità.

Senza dilungarci però in commenti ed elogi ( di cui potremmo scrivere in altra occasione ) andiamo a parlare della cosa che più ci interessa.
Lavoro, Lavoro, Lavoro. Acqua per i nostri coetanei, per voi che ci leggete. Opportunità molto interessante quella presentata da Rai Radiotelevisione Italiana.
Si promuove infatti una selezione per titoli e prove, con l’obbiettivo di reclutare 50 persone nell’area tecnico-produttiva. Parliamo di 40 diplomati e 10 laureati per posizioni di tecnici, tecnici della Produzione, tecnici Ict e altro ancora.

I selezionati potranno avere un contratto di apprendistato professionalizzante, ottima base di partenza.
L’età richiesta va proprio tra i 18 e 29 anni, dal diploma di vario titolo alle risorse con laurea. In quest’ultimo caso si cercano laureati in Ingegneria elettronica, Ingegneria informatica, Ingegneria delle telecomunicazioni.
L’offerta sarà presente tra i bandi della televisione di Stato fino alle ore 12 del 31 gennaio 2018.

Ecco il link utile! http://www.lavoraconnoi.rai.it/lavoraconnoi/application/homepage.

#FacceCaso

Di Umberto Scifoni

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0