Bocciato all’esame di Teologia : imbratta il muro con bestemmie

Bocciato all’esame di Teologia : imbratta il muro con bestemmie

“Non è possibile che per fare il traduttore in congressi dell’UE io sia costretto a studiarmi tutta ‘sta m***a, dio *****! Di Dio, Gesù e tutti gli al

No al premio per il merito in molti istituti italiani

Alternanza scuola-lavoro: studenti impegnati anche d’estate
Olimpiadi di Debater: Valeria Fedeli premia il confronto di opinioni

“Non è possibile che per fare il traduttore in congressi dell’UE io sia costretto a studiarmi tutta ‘sta m***a, dio *****! Di Dio, Gesù e tutti gli altri scagnozzi non me ne frega un ***** P**** **o m*******o b**t***o.” #FacceCaso.

Uno studente di Scienze linguistiche e letterature straniere presso l’Università Cattolica di Milano è stato bocciato all’esame di Teologia .

Fino qui niente di male, se non fosse che saputo l’esito dell’esame, il 23enne di Pordenone ha risposto al professore bestemmiando.

“Non è possibile che per fare il traduttore in congressi dell’UE io sia costretto a studiarmi tutta ‘sta m***a, dio *****! Di Dio, Gesù e tutti gli altri scagnozzi non me ne frega un ***** P**** **o m*******o b**t***o.”

Non contento, lo studente ha sentito il bisogno di esprimere la propria rabbia con atti di vandalismo, imbrattando i muri dell’Università con bestemmie. Lo stupido gesto gli è costato l’espulsione.

Il ragazzo ha ammesso di aver iniziato il percorso di studi nella Facoltà di Scienze linguistiche e letterature stranierecostretto dalla madre.

Come risarcimento all’Università per il danno apportato alle strutture scolastiche, lo studente è stato condannato a 90 ore di attività socialmente utili a partire dalla parete da riverniciare. Roba da matti.

#FacceCaso.

Di Francesca Romana Veriani

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0