Tempo di lettura: 3 Minuti

Liceo classico alla riscossa: vecchio a chi?

Liceo classico alla riscossa: vecchio a chi?

In occasione della Notte del Classico vediamo quali sono i vantaggi di chi sceglie il liceo classico oggi. Latino, greco, insonnia, ore e ore di stud

Le falle tra Facebook e Whatsapp
Altra aggressione a dei docenti
Università Bicocca: tensioni durante la cerimonia inaugurale dell’anno accademico

In occasione della Notte del Classico vediamo quali sono i vantaggi di chi sceglie il liceo classico oggi.

Latino, greco, insonnia, ore e ore di studio. Sono queste le cose che vengono subito in mente quando si pensa al liceo classico. Di conseguenza la percentuale dei ragazzi che sceglie di frequentare il cosiddetto ginnasio al giorno d’oggi è assai ridotta (6,6% al 2017).

Nonostante ciò gli studenti universitari che hanno ricevuto un’istruzione classica risultano ancora i più avvantaggiati. Lo dimostra la media dei voti di laurea: 105 per gli ex liceali classici, 2 in più dei colleghi dello scientifico (103).

Il vero punto di forza del liceo classico sembrerebbero essere quei metodi di insegnamento e quegli esercizi da molti considerati obsoleti. In questa categoria rientrano anche le traduzioni, tanto odiate dagli studenti ma allo stesso tempo fondamentali nello sviluppo del ragionamento.

Secondo il grecista e docente al liceo classico Tito Livio Massimo Cazzulo, infatti, tradurre una versione di latino o greco “stimola processi analitici, sintetici, intuitivi e gnoseologici e induce ad impostare un’ipotesi di lavoro che verrà poi sottoposta ad una critica serrata”.

Risultato: i ragazzi che escono dal classico ottengono risultati eccellenti anche in materie scientifiche. A proposito delle materie scientifiche, recentemente Ivano Dionigi ha affermato che secondo lui potenziando discipline come la matematica il classico potrebbe raggiungere risultati ben maggiori.

Infine sfatiamo alcuni tabù. Innanzitutto non è assolutamente vero che il ginnasio è la scuola dei “figli di papà” o come si dice qui a Roma dei “pariolini”. I dati raccolti mostrano, infatti, che il 33,8% degli studenti proviene dalla classe media impiegatizia e il 13,7% dalla classe del lavoro esecutivo.

Inoltre chi pensa che la maggior parte di coloro che si sono iscritti al liceo classico si è pentito della sua decisione si sbaglia di grosso. Stando ai dati raccolti da Almadiploma, il 74% degli studenti che ha scelto il ginnasio lo rifarebbe. Insomma, nonostante possa apparire snobbato da tutti, il liceo classico continua ad avere una marcia in più rispetto alle altre scuole. Provare per credere.

#FacceCaso

Di Gabriele Scaglione

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0