Tempo di lettura: 3 Minuti

Scopri in quale Università studiare scienze dell’ educazione in Italia!

Scopri in quale Università studiare scienze dell’ educazione in Italia!

Il tuo sogno è sempre stato quello di fare l’insegnate? Allora l’Università che fa per te è quella di scienze dell’educazione. Vediamo quali sono le m

Copiare a scuola: per gli italiani nulla di troppo grave, ce lo conferma l’Istat
Vita universitaria e coronavirus
Respondus, il programma che ti becca se bari agli esami online

Il tuo sogno è sempre stato quello di fare l’insegnate? Allora l’Università che fa per te è quella di scienze dell’educazione. Vediamo quali sono le migliori in Italia.

Per poter insegnare una volta non era necessario essere in possesso di una laurea, ma oggi sì. Il percorso di studi che tutti coloro che desiderano insegnare devono intraprendere è quello della laurea in “scienze dell’ educazione e della formazione”. Vediamo quali sono le migliori facoltà italiane e perché.

Le 4 migliori università per studiare scienze dell’ educazione secondo la classifica Censis 2017/2018

N° 1 – La Sapienza di Roma

La Sapienza, con 104,5 punti si colloca in cima alla classifica Censis 2017/2018. Il corso in “Scienze dell’ educazione e della formazione” è collocato all’interno della facoltà di medicina e psicologia. Per accedervi è necessario superare un test d’ingresso e i posti disponibili non sono molti: solo 140. Il corso si caratterizza per il fatto di essere fortemente legato a dei percorsi di innovazione nell’educazione.

N° 2 – Università degli Studi di Perugia

Al secondo posto con 102,5 punti proviamo l’Università di Perugia. A differenza della prima classificata, qui il corso rientra nel dipartimento di “Filosofia, scienze sociali, umane e della formazione”. Non esistono test d’ingresso, solamente una prova non selettiva. L’Università di Perugia struttura questo corso arricchendolo con attività in collaborazione con agenzie e strutture che operano nell’ambito.

N° 3 – Università di Macerata

UniMc si colloca al terzo posto con 95 punti, solo mezzo punto in meno rispetto all’Università di Perugia. Per poter entrare il test d’ingresso è dedicato a tutti coloro che non avranno ottenuto un punteggio di almeno 70/100. Il test comprenderà un questionario scritto e un colloquio orale, se risultato del test dovesse non essere positivo, lo studente potrebbe comunque cominciare gli studi ma durante il primo anno avrà degli “obblighi formativi” aggiuntivi.

N° 4 – Università degli Studi di Urbino Carlo Bo

Con 95,5 punti al quarto posto c’è l’Università di Urbino. La laurea triennale in “Scienze dell’ educazione” è inserita nel Dipartimento di studi umanistici. Qui l’accesso è libero e non è necessario sostenere alcun test d’ingresso. Gli studenti, una volta iscritti, avranno la possibilità di scegliere tra due curricula diversi: “Progettazione educativa” e “Organizzazione e gestione dei servizi educativi per l’infanzia”.

A tutti gli indecisi consiglio di dare un’occhiata anche alle nostre classifiche per: scienze politiche, giurisprudenza, economia, ingegneria, architettura, veterinaria, lingue, lettere, scienze motorie e psicologia.

#FacceCaso

Di Chiara Zane

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0