Tempo di lettura: 3 Minuti

Social vietati per i professori? Oh oh.

Social vietati per i professori? Oh oh.

Social vietati in qualche scuola, spaventata dalle ultime notizie dei “rapporti” tra professori e studenti. Dopo quello che è successo a Roma (guarda

Un istituto per il lusso arriva a Firenze
Breaking Bad diventa un film?
Il PON mette a disposizione oltre 25 milioni per licei sportivi, musical e coreutici

Social vietati in qualche scuola, spaventata dalle ultime notizie dei “rapporti” tra professori e studenti.

Dopo quello che è successo a Roma (guardate qui) dove i rapporti tra professori e studentesse si facevano sempre più intimi sui social, i sindacati e la scuola stanno pensando di rendere i social vietati ai professori. Sarebbe un modo per evitare che queste brutte ondate finiscano? Non lo so, ma potrebbe essere un inizio.

Sembra qualcosa di nuovo e forse per voi è normale avere un professore “infiltrato” in un gruppo whatsapp o averlo come amico su Facebook, in realtà per alcune scuole questo non si può proprio fare. E se l’Aran (quello che fa i contratti degli enti pubblici come la scuola) deciderà per l’eliminazione, i social verranno vietati definitivamente (per i professori).

In alcune zone d’Italia queste cose sono già vietate dai dirigenti scolastici, come a Savona dove qualche tempo fa una professoressa era stata già richiamata per i complimenti fatti sui social al genitore di un suo alunno. #Pensateunpo’
I professori di Savona, ora, non possono né contattare nessuno dei loro alunni o genitori sui social né chiedere l’amicizia. I contatti quindi, solo a scuola e negli orari scolastici e soprattutto solo per i motivi che riguardano la scuola, niente di personale.

Lo stesso era per noi, ai tempi (ahimè) passati del liceo, quando Facebook stava prendendo piede. I professori non avrebbero mai accettato le nostre richieste di amicizia fino a dopo l’esame di maturità. Che forse non era male, visto che i nostri stati non erano dei più clementi. Ecco.

Tra studenti e professori ci vuole un po’ di amicizia? Questo sicuramente ma non così tanta vicinanza come quella che danno i social. Social vietati o social permessi tra studenti e professori? Voi che dite, visto che sicuramente siete più giovani di me?

#FacceCaso

Di Benedetta Erasmo

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0