Tempo di lettura: 2 Minuti

Un milione di Euro per la sua verginità: Nicole però stava scherzando

Un milione di Euro per la sua verginità: Nicole però stava scherzando

Aveva raccontato al Sun di voler vendere la propria verginità ad 1 milione di Euro. Nicole, la ragazza italiana balzata alle cronache la scorsa settim

Tilt all’Università? Colpa di Hawking…
Studiare diritto internazionale a Cambridge nell’epoca della Brexit
Oxford e Cambridge macchiate dai “Panama Papers”: quale credibilità?

Aveva raccontato al Sun di voler vendere la propria verginità ad 1 milione di Euro. Nicole, la ragazza italiana balzata alle cronache la scorsa settimana, si era inventata tutto.

Vi ricordate di Nicole, la 18enne italiana diventata famosa per aver messo all’asta online la sua verginità per pagarsi gli studi a Cambridge e aiutare la famiglia ricevendo addirittura un’offerta di 1 milione di Euro?

Bene, scordatevi tutto. Nicole Severini, nome di fantasia della ragazza, si era inventata buona parte della storia, o almeno così dice.
A rivelarlo è lei stessa, dopo l’intervista al Sun che ha fatto scalpore la scorsa settimana. Nicole non vuole studiare Economia a Cambridge, né avrebbe disperato bisogno di quei soldi per comprare una casa ai genitori e aiutare la sorella, che non ha.

Era tutta una provocazione

È iniziata come una provocazione, volevo vedere se qualcuno era davvero disposto a spendere dei soldi per una cosa così – ha spiegato la ragazza al Corriere della Sera -. Ma ho capito quanto fossi dentro questa storia quando è arrivata l’offerta da un milione di euro e l’agenzia mi ha chiesto di consultare un economista per scegliere come essere pagata. Allora mi sono spaventata. Più passa il tempo e più sembra tutto vero e non so come uscirne”.

Nonostante sia stata tutta una messa in scena, la sua storia ha fatto in un lampo il giro dei più importanti media nazionali e internazionali. Finché, resasi conto dell’ingestibilità della situazione ha dovuto parlarne con i genitori.

Ne ho parlato prima con mamma, mi veniva più facile – ha raccontato Nicole -. Non ci poteva credere, non si era accorta di nulla, nemmeno della puntata di Porta a porta. Era molto seria. Insieme lo abbiamo detto a mio padre, che non l’ha presa bene”.

Nicole, che dice di non aver mai pensato sul serio a vendere la propria verginità, ha ricevuto ulteriori offerte, anche maggiori. Fortunatamente, però, si è trattato di uno scherzo, seppur ben congegnato, tanto da mobilitare la stragrande maggioranza dell’opinione pubblica.

Purtroppo, però, ragazze che a differenza di Nicole lo hanno fatto veramente esistono, spesso costrette da situazioni economiche che non riescono a risolvere. La mercificazione del proprio corpo sembra loro l’unica via di uscita o almeno la più veloce. Ma a che costo?

#FacceCaso

Di Lorenzo Maria Lucarelli

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0