Tempo di lettura: 2 Minuti

Medicina: a Roma arriva la Saint Camillus University

Medicina: a Roma arriva la Saint Camillus University

Una nuova opportunità per studiare medicina in un campus innovativo e internazionale: la Saint Camillus University. Medicina. So già che molti di voi

Se avete meno di 31 anni non potete sapere cosa sta succedendo
Parma: studentessa disabile discriminata dalle “amiche”
In Puglia c’è ancora chi aspetta la borsa di studio

Una nuova opportunità per studiare medicina in un campus innovativo e internazionale: la Saint Camillus University.

Medicina. So già che molti di voi stanno rabbrividendo. Perché da qualche anno a questa parte è diventata l’incubo di tutti coloro che hanno preparato e provato il test senza risultati. Siamo qui, però, per darvi una buona notizia: la nascita di una nuova università la Saint Camillus University. Un ateneo privato che sta attivando corsi di Medicina e Chirurgia.

Di cosa si tratta?

Si chiama Saint Camillus University of Health Sciences, si trova a Roma, e ha circa 455 posti, di cui 120 per il corso di laurea in Medicina e Chirurgia. E non solo, anche per Fisioterapia, Ostetricia, Tecniche di laboratorio e Scienze Infermieristiche. È un’università di stampo internazionale che prevede i corsi di laurea sia in inglese che in italiano e aprirà nell’autunno 2018.

C’è una particolarità però. Che la sua finalità è quella di dare ai ragazzi che vengono dai paesi meno fortunati del mondo la possibilità di accedere al corso in medicina con una borsa di studio. Ma non vi preoccupate, è possibile essere ammessi anche se si è di altri paesi per una retta che ammonta a 10.000€ l’anno. I donatori che contribuiscono al progetto sono tanti, così tanti che hanno donato circa 2 Milioni e mezzo di euro per avviare la nuova università.

La sede sarà nel quartiere Tiburtino, a Nord-Est della Capitale, precisamente in Via Sant’Alessandro e sarà definitivamente pronta in un arco di tempo di due anni. Il progetto comprende aule per lezione ma soprattutto laboratori per le attività pratiche che verranno effettuate anche nell’ospedale universitario di Tor Vergata.

A detta di coloro che sono impegnati del progetto è ancora qualcosa in via di sviluppo ma che sarà pronto e operativo a breve. Tutto per fornire un’opportunità grande a coloro che vengono da paesi in cui il bisogno di medici è sempre maggiore. Ma anche per rappresentare un’alternativa per chi non riesce a seguire il suo sogno.

Buona Fortuna allora.

#FacceCaso

Di Benedetta Erasmo

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0