Tempo di lettura: 3 Minuti

Giovani per il sociale: l’iniziativa del Servizio Civile

Giovani per il sociale: l’iniziativa del Servizio Civile

Arriva il bando 2018 di Giovani per il Sociale, l’opportunità per i ragazzi di dare qualcosa ai propri coetanei. Vivere al Sud non è poi così brutto,

L’ultima terza prova
Cinquecento, l’EP d’esordio di Rènico fuori il 15 Maggio per Discografia Clandestina
Il Liceo Classico suona la carica: boom di iscrizioni!

Arriva il bando 2018 di Giovani per il Sociale, l’opportunità per i ragazzi di dare qualcosa ai propri coetanei.

Vivere al Sud non è poi così brutto, anzi. Soprattutto quando c’è un’iniziativa del Servizio Civile che si chiama Giovani per il sociale e sta chiudendo i bandi per l’edizione 2018. È prevista dal Dipartimento del Consiglio dei Ministri della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale (ve ne avevamo parlato qui). È uno dei grandi progetti ministeriali per la riqualificazione del territorio e per le opportunità ai giovani sotto i 35 anni. Quelli che sarebbero costretti ad andare via dalle proprie regioni per trovare un futuro migliore, insomma.

Le regioni che possono partecipare sono Calabria, Campania, Sicilia, Puglia e Basilicata e i progetti devono essere presentati da giovani che hanno tra i 14 e i 35 anni fino al 15 Febbraio 2018.

Ma in cosa consiste?

Bisogna presentare un piano per la coesione sociale e lo sviluppo economico del proprio territorio che deve essere rivolto alle iniziative per i giovani. Possono partecipare coloro che fanno parte di un’organizzazione di volontariato o di cooperative sociali, come anche enti religiosi e le organizzazioni non governative. I beneficiari diretti dei fondi devono essere i giovani, e sempre i ragazzi devono essere i destinatari delle iniziative.

Sul sito potrete trovare il bando e tutti i moduli necessari per partecipare. L’amministrazione regionale e nazionale metterà a disposizione dei giovani che presentano un’iniziativa anche i propri beni e parliamo sia di edifici che di beni del territorio per favorire lo sviluppo di politiche di recupero nelle zone “meno sviluppate”.

Giovani per il Sociale è un progetto che va avanti da tantissimi anni e che permette ai ragazzi di fare qualcosa di concreto per il proprio territorio, valorizzandolo o dando opportunità ai propri coetanei. Se fate parte di un’organizzazione che può partecipare e se siete residenti in una delle regioni a cui il progetto è dedicato fatevi avanti perché è qualcosa di davvero bello.

#FacceCaso

Di Benedetta Erasmo

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0