Tempo di lettura: 2 Minuti

Diete speciali per gli alunni dal nido alle medie: l’assemblea capitolina dice sì!

Diete speciali per gli alunni dal nido alle medie: l’assemblea capitolina dice sì!

Nuove regole per le mense di Roma, meno sprechi, nuovi menù e diete speciali. Siamo a Roma ed il 13 febbraio è stato approvato il nuovo regolamento r

Fascetta celebrale: è cinese l’ultima invenzione per non distrarsi a lezione
Genitori che non mandano i figli a scuola
I genitori a scuola di social

Nuove regole per le mense di Roma, meno sprechi, nuovi menù e diete speciali.

Siamo a Roma ed il 13 febbraio è stato approvato il nuovo regolamento riguardante le mense di nidi, materne, primarie e secondarie di primo grado, ma quali sono i cambiamenti? Ci saranno diete speciali?

I bambini vegani o vegetariani potranno, sotto richiesta del genitore, seguire la propria dieta ma non solo, il menù “su misura” è anche per gli alunni che per motivi religiosi o di salute non possono mangiare determinati alimenti .
A ciò si aggiunge un percorso riguardante educazione alimentare per far capire anche ai più piccoli quale è il giusto modo di nutrire il nostro corpo. Per quanto riguarda lo spreco sono stati presi contatti con canili, gattili, associazioni ed onlus. Sicuramente non saremo i primi a porci questa domanda, ma quanto può essere giusta una dieta vegetariana o vegana per un bambino?

La carne, anche per i più piccoli, non è indispensabile ma è molto importante per questo qualunque dieta che non la coinvolga deve essere fatta da uno specialista del settore. Difatti la sua mancanza può creare carenza di calcio, ferro o vitamine. Il ferro ad esempio c’è (in alcune in maggiore quantità in altre meno) generalmente tutte le verdure, ma il suo assorbimento è ridotto a causa di alcuni componenti che lo ostacolano.

Quindi se fatta bene una dieta vegetariana o e con maggior attenzione vegana non dovrebbe portare alcun disguido ai bambini. Alcuni però l’hanno definita diseducativa perché crea una convinzione ovvero “vegetale buono, animale cattivo” quando in realtà (ammesso che non si beva alcolici e che non si fumi) non ci sono differenze a livello di salute tra onnivori, vegetariani e vegani.

Qualcuno ne aveva parlato anche qui.

#FacceCaso

Di Claudia Biasci

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0